La caccia alle streghe è l’hobby preferito dei burattinai dell’opinione pubblica

Paura e pregiudizi a volte sono vere e proprie armi di distruzione di massa

Villa-Di-BrianoLe parole, infatti, hanno un peso, e quando a scagliarle contro qualcuno sono addirittura i rappresentanti delle istituzioni, possono rappresentare un comodo alibi per le menti deboli.

Il tema della sicurezza è sempre molto caldo, nel nostro Paese, ma ciclicamente diventa addirittura rovente, quando si verificano episodi di cronaca che con la loro crudeltà sconvolgono l’opinione pubblica.

Nelle ultime settimane la collettività ha vissuto con particolare sgomento l’omicidio della giovane Pamela Mastrostefano. La comprensibile indignazione verso i responsabili di un tale orrore è stata però seguita da una deriva in stile giustiziere della notte che avrebbe potuto assumere le dimensioni di un vero e proprio eccidio, a Macerata.

In questo contesto, a Villa di Briano (Caserta), ignoti hanno incendiato un edificio che avrebbe dovuto ospitare un gruppo di migranti. Qualcuno aveva parlato di 100 persone, ma la cifra è stata successivamente rettificata e stimata intorno alle 20. Il fatto è stato preceduto da una manifestazione di protesta a cui aveva aderito anche il primo cittadino.

Quest’ultimo però, dal canto suo, ha declinato qualunque responsabilità morale in merito, condannando formalmente quanto avvenuto…

 

 

 
 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi