Interior be, la startup della casa su misura

“Se non riesci a uscire dal tunnel, arredalo”.

interior-beSarà questa la frase che ha ispirato i ragazzi di InteriorBe, la start-up che rivoluziona gli ambienti casalinghi?

Da qualche tempo impera il trend stare a casa is the new uscire. Soprattutto noi mezzi giovani, che un tempo facevamo le cinque del mattino bighellonando in giro e ora ci alziamo alla stessa ora per andare a lavoro, siamo sempre più affezionati alla nostra camera da letto così come a divano e soggiorno. La controtendenza è rendere le mura domestiche sempre più confortevoli e aderenti ai nostri gusti personali; il tutto senza metter piede fuori casa o passare estenuanti pomeriggi all' Ikea.

Nonostante sia un dato di fatto che l’incredibile scelta di app a nostra disposizione ci stia rendendo sempre più pigri e meno fantasiosi, tutti ormai usufruiamo di piattaforme che fanno “il lavoro sporco” al posto nostro.

Disattiva per: inglese

Come funziona InteriorBe

casa

L'app si può definire una sorta di LinkedIn dell’arredamento, dedicata a creare un contatto fra chi cerca soluzioni ideali per il proprio appartamento e architetti e interior design professionisti. Inizialmente il sito ti sottopone a una specie di test di Rorscharch per aiutarti a capire ciò che che ti piace o di cui hai bisogno e quanto vuoi spendere.

«Il cliente ci invia la planimetria, le foto dello spazio, e il progettista va a realizzare un progetto sia in pianta che con viste fotorealistiche 3D- illustra Federica Sala, founder & CEO- dopodiché il futuro per noi è quello di portare il committente sempre più all’interno dello spazio progettato. Quindi presto non ci si fermerà al 3D, ma si passerà alla vista a 360 gradi o anche alla realtà virtuale»

Tra book e chat

casa-2

Una volta concluso il lavoro, gli arredi si possono acquistare direttamente dal sito, con sconti fino al 10%. La squadra di InteriorBe garantisce consegna in tempi rapidi, massimo dieci giorni, ma soprattutto con un prezzo chiaro al metro quadrato. Una novità molto apprezzata è la possibilità di chattare e interagire col progettista, funzione che ha fatto la differenza nel grado di soddisfazione del cliente.

Il tariffario di InterioBe parte da ambienti delle dimensioni minime di 16 metri quadri. Il book small-arredare costa 144 euro, 240 il book-medium-rinnovare, e 304 il book large-ristrutturare. La startup ha già venduto più di 100 dossier, anche a clienti esteri: Bielorussia, Brasile, Londra.

Reinventarsi un lavoro

InteriorBe è la dimostrazione concreta che l’unione e una buona idea fanno la forza. Il team include ragazzi tendenzialmente giovani e talentuosi, che non trovavano riscontro sul mercato, dal momento che gli studi non assumono più. Così, anziché piangersi addosso, hanno capito che far squadra è la soluzione. Cavalcando l’onda del piacere di stare a casa. 

 

di Irene Caltabiano

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi