Innumerevoli: ad ogni storia la sua maglietta

Innumerevoli come le storie che viaggiano in mezzo al mare, innumerevoli come le mille identità che si perdono tra le onde.

Innumerevoli è il laboratorio narrativo e serigrafico per richiedenti asilo di Bergamo, quest'anno alla seconda edizione. La serigrafia Tantemani, progetto che unisce la cooperativa sociale del Patronato san Vincenzo, la Cooperativa Ruah e la Caritas Diocesana della città lombarda, lancia una campagna di crowdfunding con diversi obiettivi. Il primo è creare uno spazio in cui i richiedenti asilo si sentano incoraggiati ad amare la propria diversità e considerarla come somma di diverse appartenenze. Un luogo in cui la stampa e il disegno diventano un linguaggio universale per raccontare sé stessi.

 

I soldi raccolti serviranno a raggiungere principalmente tre obiettivi:

  • Attivare un laboratorio di pittura murale con l'artista Geometric Bang, realizzando un evento di arte partecipata legato alla giornata mondiale del richiedente asilo.
  • Stipulare un contratto con Ibrahim, richiedente asilo del Burkina Faso che nel suo paese lavorava come serigrafo. La sua presenza sarebbe fondamentale come mediatore linguistico.
  • Coprire parzialmente i costi del laboratorio attivandolo due pomeriggi a settimana per tutto l’anno per piccoli gruppi strutturati e un pomeriggio a settimana a frequenza libera.

A piccoli gruppi di cinque le persone richiedenti asilo sono accompagnate nella realizzazione di un proprio autoritratto contenenti elementi autobiografici. Facce dai tratti africani che si intrecciano con foglie e fiori, con simboli che rimandano alla vita precedente di questi ragazzi, prima di intraprendere il grande viaggio verso l'Italia. Ogni autoritratto viene stampato in serigrafia su maglietta e poster che l'autore porta a casa, seguendo in prima persona il processo di stampa.

Le ricompense per chi farà una donazione nell’ambito della campagna di crowdfunding sono varie: dai prodotti serigrafici, ai poster, agli stickers. Alcuni artisti italiani si sono generosamente prestati per sostenere la campagna;  Orticanoodles , duo di street artist italiani, mette a disposizione una serie limitata di 50 stampe raffiguranti Frida Khalo, Nemo’s un dipinto  a tema libero mentre Alfano e Geometric Bang hanno prodotto due grafiche che verranno stampate su magliette. Le donazioni vanno dai 10 ai 500 euro.

Se verrà raggiunta la quota prevista di settemila euro, si investirà in una collaborazione con Asnada, associazione milanese di formazione educativa e intervento sociale. Un connubio che vuole creare una rete di bellezza e solidarietà, balsamo universale. Non solo per chi viene dall'altro lato del mare. 

 

 
  • di Irene Caltabiano

 

ISCRIVITI al canale YouTube
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi