Inci, la bellezza sta nell'app giusta

Comprate una crema per il viso e il giorno dopo sembrate la Pimpa?
 Lo scrub  vi stimola il brufolo? La lozione per le mani vi fa soffrire di elefantite? Non siete dei mutanti. State semplicemente usando il prodotto sbagliato.  
 
Leggere l’etichetta dei cosmetici e decifrare sigle come propilene o ciclometicone non è un’operazione semplice. Di questi tempi però la tecnologia ci viene in aiuto con numerose applicazioni che ci consentono di calcolare rapidamente l’Inci ( International Nomenclature Cosmetic Ingredients), così da fare acquisti più consapevoli e rispettosi dell’ambiente. In pochi click si può riconoscere cosa acquistare e cosa è meglio lasciare sugli scaffali. Ecco a voi la lista delle app che vi libereranno una volta per tutte dalle preoccupazioni!
 
1) BIOTIFUL
 
Un database di più di 10mila prodotti e altrettanti ingredienti. Grazie a uno scanner che legge il codice a barre, l’app riconosce il prodotto e mostra automaticamente la lista di elementi presenti in creme, shampoo e simili. Biotiful dà inoltre una valutazione finale da una a cinque foglioline verdi che indicano quanto il prodotto è naturale e quindi adatto  alla nostra pelle. Si può scaricare dall’ App store e da Google playstore.  
 
2) COSMETICI
 
Quest’app serve un po’ meno “la pappa pronta”. Contiene infatti un pratico glossario degli ingredienti suddiviso in paragrafi, invitandoci a capire meglio perché quel determinato ingrediente risulta dannoso per l’epidermide, quando scade e quali sistemi di sicurezza vengono adottati. Offre inoltre risposte alle domande più frequenti e dispensa video-consigli degli esperti (disponibile per Appstore e Playstore). 
 
3) E' VERDE?
 
E’ verde  associa ad ogni prodotto un simbolo che rappresenta il grado di eco-compatibilità con l'ambiente e la nostra pelle. All'interno della app si trovano informazioni di approfondimento sull'Inci e sugli ingredienti e migliaia di prodotti cosmetici di numerose marche. Vantaggi? La ricerca funziona anche offline e c’è possibilità di recensire i prodotti utilizzati personalmente creando così una sorta di gestione condivisa tra creatori e utenti.
 
4) INCI OK
Struttura simile a è verde anche per Inci Ok , tramite la quale si può inserire la lista dei cosmetici preferiti e testati personalmente e condividerli sul mondo social. Un lettore automatico permette di cercare il prodotto prescelto grazie al codice a barre. Se quest’ultimo risulta già inserito, ne leggerete direttamente gli ingredienti e le relative valutazioni. Potete scaricare Inci Ok da Play Store.
 
5) ICEA CHECK
 
Icea Check è forse la più completa delle app, perché analizza il mondo bio sin campo alimentare  e cosmetico. Icea certifica un cosmetico come eco-biologico se: non utilizza le sostanze vietate da una lista specifica, non contiene Ogm, non è testato su animali, non prevede l'uso di radiazioni ionizzanti e impiega materie prima di origine biologica. L’app funziona in maniera inversa rispetto alle altre. Si inserisce infatti l’ingrediente in questione e  l'app ci dirà se è "buono o cattivo" in base agli standard del biologico. Momentaneamente è solo disponibile per i prodotti Apple. 
 
Niente più trucchi. O almeno, solo quelli bio!
 
 
Ti è piaciuto quest'articolo? Potresti leggere anche: 
 
Iscriviti al canale YouTube >>>
 
 
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi