Igor Kupec, quando il Parkinson trema e il Narcisismo si specchia

Rappresentare una malattia graficamente, senza bisogno di lunghe spiegazioni scientifiche?

Igor Kupec, illustratore slovacco, si è cimentato in quest'impresa, centrando in pieno l'obiettivo. Immagini che, con pochi tratti, definiscono disturbi mentali anche molto complessi. Testo grigio su sfondo bianco, le malattie vengono rappresentate in linea con sintomi e conseguenze della patologia su chi, purtroppo, ne è affetto. Così il Parkinson trema, la Paranoia ha mille occhi e L'Alzheimer si dimentica la lettera finale.

Kupec, nella gallery pubblicata interamente su Bored Panda, descrive la scintilla per la creazione dell'originale album. «Quando ero uno studente universitario soffrivo d'ansia e attacchi di panico. Dopo un paio d'anni ho cominciato a pensare ai disturbi mentali dal punto di vista del graphic designer. La mia ricerca era volta a cogliere la loro essenza attraverso la tipografia. Sono stato capace di rappresentarne molti, tranne quelli contro cui stavo combattendo».

Un chiaro esempio di come l'arte riesca a esorcizzare in qualche modo le nostre nevrosi. Eccovene un assaggio. 

 
 
di Irene Caltabiano
 

 

ISCRIVITI al canale YouTube
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi