“I viaggi di Gaia”: come viaggiare per l’Europa con una bambina piccola senza passeggino

Chi l'ha detto che con l'arrivo dei figli "la pacchia è finita"? La storia di una famiglia pugliese che non rinuncia a viaggiare

Passione per i viaggi, esperienza nella comunicazione e voglia di scoprire il mondo con gli occhi di una bambina di pochi mesi. Tutto rigorosamente senza passeggino. Da queste premesse nasce I viaggi di Gaia, il profilo Instagram con cui una famiglia pugliese racconta i propri viaggi per l’Italia e per l’Europa "a misura di bambino". Siviglia, Napoli, Pompei le mete finora raccontate, a cui presto ne seguiranno altre. 

Abbiamo intervistato Anna Delli Noci, mamma della piccola Gaia, che ci ha raccontato il desiderio di educare la bambina fin dai primi mesi di vita al contatto con posti nuovi, con lingue straniere, con cibi e tradizioni di culture differenti, per farla diventare un'adulta aperta verso il mondo e per imparare insieme a lei qualcosa di nuovo a ogni viaggio. 

Com'è nata l'idea di iniziare a viaggiare con Gaia così piccola?

È il destino di ogni genitore viaggiatore. Parenti, amici ti dicono in coro: “Hai finito di viaggiare, è finita la pacchia, non potrai più gironzolare con la bimba al seguito, e poi lei non ricorderà nulla”. Viaggiare è la mia passione, da sempre. Da viaggiatrice ho incontrato tanti genitori con piccoli esploratori in giro per il mondo e ho sempre pensato che avrei voluto essere come loro in futuro. Ho conosciuto famiglie straniere girare con figli piccoli su e giù per gli emisferi. Uno zaino in spalla e un marsupio davanti, da alternare con l’altro genitore. Tutto è una scoperta, per i piccoli e per i genitori. I nostri viaggi non sono mai perfetti, ma ci arricchiscono sempre, ci aiutano a porci delle nuove domande e a confrontarci con altre famiglie. Ci rendono felici, ci aiutano a prendere le misure di questo nuovo percorso. Happy parents for happy children

Come scegliete le vostre mete?

Siamo attenti a scegliere e considerare i bisogni di Gaia. Prediligiamo delle mete slow, dove anche Gaia può fare delle esperienze piacevoli e arricchenti. Abbiamo riscoperto la montagna, i parchi delle grandi città.

Cosa portate con voi durante i viaggi?

Un marsupio, uno zaino, se siamo in aereo. Un marsupio, uno zaino e una valigia, se siamo in auto. Niente passeggini o carrozzine per scelta. Il modo più semplice di viaggiare è stato utilizzare un marsupio ergonomico. Abbiamo visitato piccoli paesini abbarbicati e raggiunto posti impossibili con un passeggino. Ci impegniamo nel semplificare e nel portare il minimo indispensabile. Tutto ciò che c’è da comprare (pannolini ad esempio) li acquistiamo sul posto.

Cosa rende un viaggio "a misura di bambino"?

Cerchiamo di rispettare i suoi tempi, andiamo lenti, facciamo tanti pit stop (anche per cambio pannolino), cerchiamo dei posti dove i bimbi siano benvenuti. Abbiamo scoperto infatti tante librerie per bambini, o quelle che in tedesco si chiamano kindercafè, degli spazi a misura di bambino dove i genitori possono prendersi un caffè.

Come reagisce Gaia al contatto con posti e culture differenti?

Gaia scopre cose nuove fuori dalla sua comfort zone, come quella volta in cui a 4 mesi si incantò davanti a un tramonto incandescente sul mare della Calabria; a Siviglia - nel bus - non staccò gli occhi dal finestrino per ammirare il panorama andaluso. Per noi neo genitori con poche ore di sonno alle spalle, è stata indimenticabile la sua super dormita in montagna! E chi se lo scorda più! Gaia assaggia letteralmente i nuovi posti che visitiamo attraverso il cibo. Viaggiare è per noi una grande opportunità per uscire dagli schemi e sperimentare. Abbiamo solo l'accortezza di ordinare (o cucinare) cibi locali che possa mangiare anche lei e non è impossibile. Inoltre, specie se siamo all’estero, cerchiamo molti contatti con i locals, per far sì che Gaia sia esposta a una nuova lingua il più possibile.

Prossime mete?

Italia e ancora un po’ di Europa, sempre a misura di bambino. Seguiteci su Instagram @iviaggidigaia!

di Rosa Cambara

 

Potrebbe interessarti anche:

- Iscriviti al canale YouTube - 

 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi