«I bambini non devono sposarsi prima del tempo, devono andare a scuola»

Immaginate se qualcuno interrompesse la vostra infanzia.
Se vi costringessero a sposare un uomo o una donna molto più vecchi di voi, per accudire figli che potrebbero essere vostri fratelliAmina  ha 15 anni e vive in Chad. Sogna di diventare medico “per curare la gente malata”. Difficilmente potrà realizzare i suoi sogni. La sua vita è cambiata radicalmente quando aveva solo 12 anni, momento in cui ha dovuto lasciare la scuola perchè costretta a sposarsi. Dopo pochi mesi sono nati i suoi figli: Moustapha, tre anni, Haroun, uno. «Ho frequentato la scuola primaria per poco, ma ho dovuto lasciarla perché ero la sola femmina in casa e la più grande di tutti i miei fratelli. Dovevo aiutare mia madre a cucinare e svolgere i lavori domestici. Poco dopo aver lasciato la scuola, mia madre mi ha dato in sposa» (testimonianza da reportage Unicef).
 
 
Il fenomeno delle spose bambine è sempre più diffuso lungo tutto il continente africano

La spinta maggiore al matrimonio è purtroppo data dalla povertà, ma anche le convenzioni culturali hanno il loro peso. Gli adulti credono di avere il diritto di imporre il matrimonio ai propri figli solo perchè li giudicano incapaci di scegliere. Una tradizione tribale che Inkosi Theresa Kachindamoto, leader di Dedza, regione centrale del Malawi, sta combattendo con tutte le sue forze. Da anni lotta infatti per regalare alle bambine un avvenire diverso.

 
Inkosi è riuscita ad annullare già 330 matrimoni, salvando così 175 bambine e 155 bambini ( si,il fenomeno esiste anche lato maschile). La battaglia che questa donna coraggiosa sta portando avanti ha fatto di lei una delle leader più influenti dell'Africa. «I bambini non devono sposarsi prima del tempo, devono andare a scuola. Il loro compito non è compiere faccende domestiche o accudire figli ma studiare, perché solo l’istruzione può garantire loro un futuro».
 

La posizione della Kachindamoto ha sollevato numerose critiche da parte degli altri leader africani, ma nessuno è riuscito a fermarla. Istruirsi significa tante cose: avere gli strumenti per emanciparsi, sfruttare i giusti mezzi per garantirsi un futuro migliore. 

D'altronde, come recita un proverbio cinese:

"Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita". 

 

di IRENE CALTABIANO

 

Ti è piaciuto quest'articolo?

-Iscriviti al canale YouTube-

 

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi