Homebrew, fare la birra in casa con le capsule

Al momento è una macchina per intenditori.

Ma, come è stato per il caffè, col tempo potrebbe trasformarsi in oggetto di uso comune.

Un mini robot che consentirà di produrre birra in casa, come appena spillata, senza nemmeno bisogno di scendere al pub più vicino.

Come funziona

Lg homebrewSi chiama LG Homebrew. Si inserisce la capsula nell'apposito scomparto, si preme il pulsante e il gioco è fatto, esattamente come faresti per un espresso.

Le dosi sono monouso e conterranno malto, lievito, olio di luppolo e aromi. La macchina sarà in grado di unire le sostanze e regolare il processo di fermentazione per ottenere il prodotto finito. Alla fine dell'attesa si otterranno circa 5 litri di birra.

Vuoi diventare socio di un birrificio punk?

Le varietà al momento sono cinque: IPA americana, Pale Ale americana, Stout inglese, Witbier belga e Pilsner ceca.

La produzione sarà controllabile grazie all'app specifica sviluppata sia per IOS che per Android.

 

 Unico (comprensibile) punto debole?

lg homebrew2La cotta ovviamente richiede più tempo rispetto a molti birrifici artigianali (che si sono diffusi anche in Italia negli ultimi vent’anni).

La fermentazione dura circa due settimane, che è comunque un tempo inferiore rispetto al normale.

Qual è allora il vantaggio di usare la macchinetta invece dei tradizionali metodi di produzione? Prima di tutto non si avverte il forte odore di fermentazione.

In secondo luogo, il servizio di Homebrew è completo perché comprende la comoda funzione autopulente tra un utilizzo e l’altro.

Erano stati fatti già alcuni esperimenti da aziende minori, ma questo è il primo tentativo di commercializzazione messo in atto da una grande azienda come la LG Eletronics. Sapremo qualcosa in più sulla innovativa Homebrew presso il CES 2019 di Las Vegas.

Beer yoga, la nuova frontiera del relax

Il prezzo? Ancora non è dato saperlo.

Certo, probabilmente dopo un po’ solamente cinque miscele potrebbero venire a noia, scatenando nei consumatori la voglia di provare cose nuove e cercare sapori inediti. Ma per cominciare ad autoprodurre è ottima.

Dunque, amanti del luppolo, fatevi sotto!

irene-caltabiano

 

di Irene Caltabiano

 

 
 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi

Contattaci