Gli zoo? Facciamoli diventare parchi ecologici

Come insegnare ai figli il valore della libertà se ogni domenica li portiamo a vedere animali in gabbia?
 

E il vero amore per altri esseri viventi non umani?  Non so se il direttore dello zoo di Buenos Aires si sia fatto questa domanda.  Fatto sta che una delle principali attrazioni della città si trasformerà in un posto dove gli animali non saranno più messi in mostra per i visitatori. Solo alcuni esemplari anziani che necessitano di cure rimarrano all’interno della struttura. Gli altri verranno trasferiti in riserve naturali.

Conseguenza delle forti pressioni subite dagli animalisti, dopo che, due anni fa, era morto un orso polare in quello stesso zoo per condizioni climatiche inadeguate? Può essere. L’essenziale però è spezzare il modello di cattività che è sempre andato per la maggiore.

Su richiesta dei cittadini  di Buenos Aires, lo zoo diventerà un parco ecologico e un progetto educativo per cui gli animali verranno protetti, non tenuti prigionieri. Finalmente, dopo un secolo e mezzo, diverse specie  troveranno un habitat adatto, senza costrizioni nè maltrattamenti. «Questa situazione di cattività è degradante per gli animali, non è il modo di prendersi cura di loro» ha dichiarato Horacio Larreta, il sindaco, parlando della chiusura dello zoo.

Speriamo che altre strutture seguino l’esempio della città argentina.

 

di IRENE CALTABIANO

 

Ti è piaciuto quest'articolo? Leggi anche:

-Iscriviti al canale YouTube-

 

 

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi