Gli adolescenti sono più egoisti degli adulti,perché?

Da recenti studi risulta che gli adolescenti sono più egoisti perché usano una diversa funzionalità del cervello

Vogliono,vogliono ed ancora vogliono, senza dare nulla in cambio! Chi ha dei figli adolescenti avrà già notato alcuni loro comportamenti discutibili come il pretendere la paghetta ma non considerare nemmeno lontanamente di dare una mano in casa. Il telefonino? deve essere l’ultimo modello lanciato sul mercato e non solo non considerano i sacrifici fatti dai genitori per accontentarli ma, quando si tratta di fare qualcosa per loro e per gli altri,se la danno a gambe.

Ebbene, recenti studi dello University College of London, aventi per oggetto la disposizione più o meno innata di adolescenti e adulti ad essere altruisti, hanno dimostrato che essi (gli adolescenti) utilizzano un’altra zona temporale del cervello che è adibita all’esecuzione di compiti semplici. Non sono quindi, in parte, responsabili dei loro comportamenti egoisti.

Gli esperimenti su gruppi di persone di diversa età hanno evidenziato come il tempo per prendere una decisione che chiama in causa la capacità di immedesimarsi negli altri si riduce notevolmente all’aumentare dell’età dei soggetti. Come dire, agli adulti è più facile mettersi nei panni del prossimo.

Inoltre,una volta stabilito che l’egoismo è in parte un fattore legato allo sviluppo del cervello, ci si è domandati: perché gli adolescenti sono meno capaci di provare empatia? Forse la risposta è legata al fatto che essi,come i bambini,sono abituati ad avere sempre qualcuno si prende cura di loro e solo quando raggiungono la maturità incominciano a sviluppare la capacità di immedesimarsi negli altri, essenziale per la vita in società.

Simona
Blogger preoccupata

Approfondisci con

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi