GeoOrbital, pedalare a 80 km/h in 60 secondi

Siete amanti della bicicletta? Vi piacerebbe che il vostro mezzo a due ruote raggiungesse la velocità di una piccola auto?
 GeoOrbital è una ruota elettrica che può essere montata facilmente sulla parte anteriore della bici. Progetto di una start-up americana composta da un team di  scienziati, inventori e ingegneri, è ispirata alla “moto di luce” del film Tron
 
Un blocco  unico per 10 kg, niente raggi né camera ad aria, solo tre braccia collegate ad un motore da 500 watt. GeoOrbital  è composta da una mini batteria al litio da 36 volt e una porta estraibile per ricaricare smartphone o piccoli dispositivi elettrici.  È inoltre  integrato un sistema di frenata rigenerativa che permette di ricaricare la batteria durante le discese. 
 
Siete imbranati persino nel montaggio di un mobile Ikea? Installare GeoOrbital non necessita di particolari capacità manuali. Basta agganciare la ruota alla forcella con due fascette, in appena 60 secondi
 
Prezzo? Competitivo. Circa settecento dollari partecipando alla campagna crowdfunding su Kickstarter, novecento  se si vuole aspettare che il prototipo entri in commercio e che inizino le consegne ai diversi sostenitori. Un prodotto conveniente se si pensa ai costi attuali di una bici di buona qualità.
 
GeoOrbital renderà a passeggiata in bici…una vera e propria corsa!
 
 Irene Caltabiano 
 
 
Ti è piaciuto quest'articolo? Leggi anche:
 
Iscriviti al canale YouTube >>>
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi