Frazioni ed equazioni? Mai state così dolci

Numeri ed espressioni non sono da tutti.
 

Lo dice una che in matematica aveva il sei politico. Ma chiunque ama i dolci. Sarà stato  questo sillogismo a stimolare Eugenia Cheng, insegnante inglese originaria di Hong Kong, a insegnare numeri e frazioni con torte e biscotti?

Un giorno la professoressa, associata di matematica all’Università di Sheffield, stava spiegando un teorema e, per rendere più semplice la comprensione, ha fatto il paragone con dei dolcetti. Il concetto è risultato subito più chiaro. In effetti la preparazione di un dolce ha a che fare con la scienza molto più di quanto pensiamo . Inoltre, è molto più facile ricordare i concetti se si associano visivamente a qualcosa di concreto.

Così Eugenia ha trasformato la cattedra in un laboratorio di pasticceria. Creme, ciambelle, pasticcini per imparare nozioni che sulla lavagna sembrano astruse. Simpatia e carisma hanno fatto il resto. Qualche esempio? Come si taglia in parti uguali una torta non rotonda, come calcolare il quantitativo esatto di marmellata in un cornetto o misurare  il volume del vino in due bicchieri di forma diversa.

I concetti sono gli stessi da secoli ma a volte serve semplicemente guardare le cose da un’altra prospettiva, più originale e "golosa". Miss Cheng, che è anche ricercatrice alla School of the Art di Chicago, ha trasformato  questa sua trovata in un canale YouTube dal nome How to Bake Pi: An edible Exploration of Mathematics, legato all’account della Sheffield University. Le ghiotte lezioni sono state raccolte persino in libro, tradotto in sei lingue. In Italia è edito da ponte e si chiama Biscotti  e radici quadrate: lezioni di matematica e pasticceria.

Sono certa che, con questo metodo, aumenteranno in maniera esponenziale le iscrizioni ai corsi. Da leccarsi i baffi.

 

di Irene Caltabiano

Leggi anche: 

Iscriviti al canale YouTube

 

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi