Ferie illimitate e pagate: Amantha è il miglior capo del mondo!

La regola? Non avere regole.

Almeno se si tratta di vacanze. Amantha Imber, imprenditrice australiana, si è guadagnata il titolo di miglior capo del mondo. Come? Ha deciso, sull’onda lunga dei CEO di LinkedIn e Virgin ,di lasciare ai suoi sottoposti totale liberà di gestione sul lavoro. Senza calcoli, né orari, né cartellini, con possibilità di prendere ferie in qualsiasi momento dell’anno.

Fondatrice  di Inventium, ditta di consulenze, l’imprenditrice vuole spingere i dipendenti a calibrare le proprie forze sul lavoro. «Mi ha sempre infastidito leggere che in Australia i contratti prevedono 4 settimane di ferie pagate all’anno ma affermano che un dipendente a tempo pieno lavora una settimana di 38 ore. In Inventium come in molti altri luoghi di lavoro questo non accade. L’orario di lavoro tende ad essere più lungo di 38 ore e ciò che avviene quando si ha una squadra incredibilmente  dedicata che si preoccupa veramente di quello che fanno e cercano i clienti»

La super –boss ha perciò dato voce e concretezza al desiderio di tutti i lavoratori del mondo: riposarsi quando se ne sente il bisogno. E se qualcuno ne approfitta? Amantha non contempla questa possibilità, si fida dei suoi dipendenti. «Dando di nuovo a loro il controllo inizieranno ad essere responsabili dei loro livelli di energia e a creare un equilibrio tra lavoro e vita privata».

Sarà forse questo il segreto di efficienza e produttività? Lo vedremo. Intanto complimenti e speriamo che altri super-mega-direttori seguano il suo esempio.

 

 

di Irene Caltabiano

 
 
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi