Eric Hites, il Forrest Gump XXL che percorre gli USA in bici

Ogni percorso comincia con un primo passo.

Eric-hites1Che sia metaforico o fisico, mentale o reale, che si indossi un tacco dodici o un paio di robuste scarpe da ginnastica. Ci sono persino casi in cui la fine è la scintilla di un inizio. Nel gennaio 2017 la vita di Eric Hites stava colando a picco: quarant’anni, disoccupato, separato dalla moglie. E su di lui gravava un altro peso non indifferente: 567 pounds. Ovvero 250 kg di corporatura.

Avrebbe potuto lasciarsi andare  alla disperazione ma una canzone dei Proclaimers è arrivata in suo soccorso. "But I would walk 500 miles, and I would walk 500 more just to be the man who walks a thousand miles, to fall down at your door". Queste parole, ascoltate nella casa dei suoi genitori, a Danville, Indiana, luogo in cui Eric si era ritirato, gli hanno fatto venir voglia di risollevarsi, prendere una bici in mano e percorrere gli USA dalla costa orientale a quella occidentale.

Si fa chiamare The fat man walking, ma, nonostante il richiamo al celebre film The dead man walking, la pellicola a cui si ispira di più è Forrest Gump. Solo che la sua Jenny si chiama Angie e il suo viaggio non è partito dall’Alabama ma dal Massachussets, su una mountain bike usata da 17 dollari. «L’ho fatto per provare che ci tenevo ancora a mia moglie, che potevo farcela a perdere peso» si legge sul sito Fat Guy across America, che racconta passo passo il suo viaggio. Un romanticismo d’altri tempi che ti fa venir voglia di tifare per questo ragazzone.

Il piano di Eric sembra aver funzionato. Quando Angie ha sentito la sua voce chiamarlo da Marta’s Vineyard, isola sulla costa eric-hites2meridionale di Cape Town, ha gettato l’ascia di guerra e l’ha raggiunto, seguendolo passo passo in auto. Una pedalata dopo l’altra, un kg dopo l’altro, Eric sta ritrovando la forma fisica e la fiducia in sé.  L’ultima volta è stato avvistato a Philadelphia, Pennsylvania. Poi ripartirà alla volta della California. Il Forrest Gump XXL aggiorna costantemente i suoi miglioramenti fisici e i suoi spostamenti sull’omonima pagina Facebook e vari profili social, dove scrive:

"Trovare cibi sani e non avere un frigo a portata di mano non è sempre facile[…] Sarà un lungo viaggio, ma alla fine ne varrà la pena. Amo passare del tempo con mia moglie, il mio mondo e questo percorso ci sta rendendo più forti come coppia, permettendoci di affrontare qualsiasi difficoltà capiti sul nostro cammino. Grazie per il supporto e per consentirci di andare sempre nella giusta direzione”.

Fin quando anche loro, semplicemente, non saranno “un po’ stanchini” e torneranno indietro.

 

di Irene Caltabiano

 

 
 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi