Einstein ha cambiato la vita di tutti

Oggi vi voglio parlare di quel geniaccio di Einstein!

Perché, anche se pensate che quella roba (la fisica intendo) voi non la capirete mai, in realtà, usufruite quotidianamente delle sue scoperte.

Per capirci, Einstein è quello della foto con la linguaccia, per chi invece sa di cosa parlo, è stato un fisico e filosofo, un genio assoluto che ha ricevuto il Nobel per la fisica, (e io non ho ricevuto neanche una caramella per aver capito le frazioni), fra cui la legge dell'effetto fotoelettrico e l’immancabile teoria della relatività.

Dipinto come un bambino sempre in ritardo, i suoi anni di scuola vennero segnati da numerosi insuccessi, tanto che gli insegnanti hanno dovuto coniare le celebri frasi “è bravo ma non si applica” e “potrebbe fare di più”. La sua fama è aumentata in modo esponenziale tanto che il suo nome è diventato uno standard di genialità, (spesso si usa dire, quando non riusciamo a raccapezzarci su come dividere il conto della cena, diciamo: «Non sono mica Einstein!»).

Leggi anche: Sabrina Pasterski, mente che ha affascinato i geni d'America

Qualche curiosità

einstein5Nel 1933 Einstein si trasferì negli Stati Uniti, anche perché in Germania in quel periodo si cominciava a respirare una brutta aria per chi fosse contrario al regime.

All’epoca era già famoso per le sue idee pacifiste e fu da subito il bersaglio dell’Fbi che ha cominciato a spiarlo in quanto potenziale “comunista”. Per 22 anni, gli agenti lo controllarono meticolosamente, ascoltando le sue telefonate, aprendo la sua corrispondenza, e controllando persino la sua spazzatura.

Per un periodo, l’Fbi credendo di trovarsi sul set di “Guerre stellari” si persuase che Einstein stesse costruendo un raggio della morte per conto dei sovietici per poi farsi chiamare Darth Vader (o Fener?).

Le teorie di Einstein nella vita di tutti i giorni

Einstein studiò l’effetto fotoelettrico e la televisione ne è un esempio. Lo schermo televisivo utilizza l’effetto fotoelettrico per registrare un’immagine su una superficie di metallo.

La luce entra nelle lenti della telecamera, colpisce un metallo e genera impulsi elettici convertiti in onde televisive che vengono inviate ai nostri televisori, i quali ricevono, attraverso antenne metalliche, così che possiate vedere “Fast and Furious 139”.

dawson's creek4Se vi fuma la testa avvisatemi, in ogni caso tutte le volte che accendete la tv ricordatevi di lui, che non sarebbe felice di sapere che la usate per guardare Geordie shore.

La meccanica quantistica è stata fondamentale per l’esistenza del laser, della radio e del computer!

Per esempio, quando si useranno i quanti di luce avremo computer quantici che viaggeranno a velocità incredibili, cosi potrete scaricare in un nano secondo tutta la serie di Dawson’s Creek e ricordarvi che una volta, siete stati giovani anche voi.

 Il laser invece, no, non quello che puntate negli occhi della gente per fare i simpatici, sarà utile per realizzare tv tridimensionali, con schermi sferici, gli ologrammi delle carte di credito usano già una lettura tridimensionale di dati personali. Pensate a quello a cui penso io? Vedere Game of Thrones su tv tridimensionali farebbe venire la pelle d’oca!

Vi lascio riflettere su quanto siano stati utili gli studi di Albert Einstein chiudendo con una citazione dello scienziato che recita:

“Tutto ciò che ha valore nella società umana dipende dalle opportunità di progredire che vengono accordate ad ogni individuo”.

sara salini

 

di Sara Salini   

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi

Contattaci