E chi l’ha detto che non si devono dire le parolacce?

Una ricerca ha dimostrato che chi dice le parolacce ha un vocabolario più ricco

Quante volte ci sono scappate e quante volte ci è stato detto di non dire le parolacce perché si è volgari e poi è indice di incapacità ad esprimersi bene, ma non è così!

Ebbene si! pare che dire le parolacce ed imprecare non solo faccia bene alla salute ma è indice di un vocabolario più ricco della media.

La ricerca condotta da due psicologi del Marist College, nello Stato di New York, le cui conclusioni sono state pubblicate su Language Sciences si basa su due esperimenti.

Il primo esperimento

Ai partecipanti è stato chiesto di snocciolare a ruota libera volgarità e parole tabù nell'arco di 60 secondi, e poi di pronunciare in 1 minuto il maggior numero possibile di nomi di animali, per fornire una prima indicazione sulla ricchezza del proprio vocabolario. 

Per fare una più completa valutazione delle competenze linguistiche, i soggetti sono stati infine sottoposti a un test di fluenza verbale (FAS).

Secondo esperimento

Un campione di persone, ha eseguito un compito simile a quello del primo gruppo, scrivendo però su carta ingiurie e nomi di animali che iniziassero solo con la lettera A. 

Anche in questo caso gli esaminatori hanno assegnato dei punteggi mediante un test FAS.

Le conclusioni

Le persone con la parolaccia sempre a portata di mano hanno più probabilità di avere un'elevata padronanza di linguaggio.

Un arsenale voluminoso di parole sconce, può essere considerato un indice positivo delle capacità verbali, più che un sintomo di povertà lessicale.

Simona

Guarda il video

 

 

 

 

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi