Dipendenza: come aiutare il partner ad affrontare la terapia

Essere schiavi di alcool o droghe è un problema più comune di quanto si possa pensare.

alcolTante persone riescono a nasconderlo. Non penseresti mai, ad esempio, che un tuo amico possa abusare quotidianamente di una sostanza tossica. E invece, a volte anche a distanza di anni, la situazione viene a galla. A maggior ragione quando si convive: per quanto uno possa cercare di mascherare una dipendenza, prima o poi il problema emergerà.

In genere chi non può fare a meno di una droga dichiara il contrario, di essere capace di smettere quando vuole. Cosa fare allora per venire incontro al compagno/a? Il primo passo è chiedere aiuto. Spesso tra i due conviventi si viene a creare un muro difficile da abbattere, e può essere la persona “sana” ad avere peggiori conseguenze psico-emotive. 

Se si ama qualcuno si desidera vederlo condurre una vita serena, non solo per il suo bene, ma anche per quello di chi gli sta accanto. Ovviamente non sarà facile aiutarlo, ma mai arrendersi ai primi tentativi. Sarà duro, doloroso, ma vedrete che con determinazione e amore ne sarà valsa la pena.

Questione di fiducia

Quando un rapporto viene compromesso e manca la fiducia inevitabilmente si creano tensioni.  È quindi importante ristabilire un contatto e un dialogo. Bisogna informarsi sul tipo di dipendenza e saper accettare anche qualche menzogna (ad esempio, «Vado a svuotare l’immondizia», quando sappiamo che andrà anche a bere). È opportuno quindi, paradossalmente, sviare sul problema e ristabilire prima di tutto un rapporto di trasparenza reciproca.

Confrontarsi con un professionista

Ogni sera la scena si ripete e per quanto abbiamo momentaneamente accettato la situazione, la cosa migliore da fare è rivolgersi ad uno psicologo. Avrete gli strumenti necessari per affrontare più serenamente le difficoltà.
 

Comunicare la dipendenza

dipendenza-drogheLo specialista vi aiuterà ad affrontare il problema nei dovuti modi, non appena se ne presenterà l’occasione.  Non bisogna aver fretta ma adoperarsi nel momento giusto perché in caso contrario la situazione precipiterebbe.

La vittoria

Aver raggiunto l’obbiettivo significa essere riusciti a sollevare le difficoltà ed essere un reale sostegno per l’altro. Il disturbo è spesso causato da traumi irrisolti; è necessario quindi regalare tutto l’appoggio e le premure possibili. 

Chi abusa di sostanze lo fa per nascondersi da ragioni più oscure di quanto possa (anche lui stesso) immaginare. È importante far capire a chi si ama che non è solo e che può contare sull’amore del partner, con  un nuovo traguardo: progettare un futuro più luminoso per entrambi.

Solo con i giusti strumenti, quali dialogo, sensibilità e amore si potrà portare la persona ad accettare la terapia per risolvere il problema. Per scoprire, in fondo, che non è mai stato troppo suo.

luca-mordenti

 

di Luca Mordenti

 

 
 
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi