Curcuma: ecco perchè è benefica

I benefici della curcuma

curcuma1La curcuma è una spezia comune nella cucina indiana e thailandese, che ha trovato sempre più spazio anche nella preparazione di numerosi pasti occidentali.

Appartiene alla famiglia dello zenzero, e ne viene utilizzata la parte della pianta definita rizoma, ovvero la porzione sotterranea. In genere viene lavorata con essiccatura e ridotta in polvere, ma è possibile acquistarla anche per intero, con la sua parte esterna legnosa e l’interno color arancio.

La curcuma è un ottimo supplemento nutrizionale molto efficace. Numerosi sono gli studi scientifici che hanno mostrato i benefici che il suo consumo può avere per la salute del corpo e del cervello.

A cosa è dovuta la sua azione?

curcuma6Alla presenza della curcumina, il principio attivo contenuto al suo interno, che manifesta una forte azione antiossidante ed antiinfiammatoria.

Purtroppo, però, la curcumina è presente in piccolissime quantità nella curcuma. Tutti gli studi scientifici usano ampi dosaggi, che sarebbero difficili da realizzarsi con il solo utilizzo della spezia in cucina.

Perché è importante la sua azione antinfiammatoria?

 

Perché è possibile affermare come tutte le patologie definite “occidentali”, abbiano alla base proprio processi infiammatori in atto. Possiamo infatti citare, per fare qualche esempio, le malattie metaboliche, quelle cardiache, ma anche il cancro e patologie neurodegenerative.

Quali sono gli altri benefici della curcuma?

curcuma8Possiamo, comunque, sostenere che questa spezia ha diversi effetti benefici:

  1. Ha azione antiossidante, contrastando la presenza di radicali liberi, responsabili di stress ossidativo e invecchiamento cellulare
  2. Migliora le prestazioni cerebrali, aiutando la memoria e ritardando i disturbi legati alle patologie neurodegenerative a carattere cerebrale
  3. Agisce a livello della parete dei vasi sanguigni, aiutando cosi nel prevenire l’insorgenza delle patologie cardiache
  4. Studi scientifici sono proiettati nello stabilire un legame tra consumo di curcuma e prevenzione nei confronti dei tumori, grazie alle proprietà, già citate, della curcumina
  5. Riduce il colesterolo e ne previene la sua ossidazione.

Ha controindicazioni?

Non sono noti effetti collaterali, ed in generale la curcuma è ben tollerata da tutti i soggetti.

Il mio consiglio?

Potete aggiungere la curcuma ai legumi. Inoltre, date colore alle vostre insalate, mescolando mezzo cucchiaino sulla verdura già condita.

E ricordate...la salute viaggia dal web alla vostra tavola!

 

marina-putzolu

 

di Marina Putzolu

 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi