Come l'autoironia è ancora uno dei migliori strumenti di relazione

Viva la goffagine!

goffagineCadere in pubblico, dire la cosa sbagliata, fare gaffes. Il carattere di una persona si rivela nei momenti di difficoltà, in particolare quando si potrebbe rischiare di essere presi in giro e apparire ridicoli.

La capacità di fare autoironia è fondamentale, quel non prendersi troppo sul serio che consente di vedere il lato comico di ogni situazione. 

Saper ridere di sé stessi è una qualità rara e contagiosa; le persone autoironiche infatti sono un antidepressivo naturale e quando si incontrano si deve sapersele tenere strette.

L'autoironia come comunicazione

autoironiaLo stesso Freud fece uno studio sul particolare tipo di comunicazione che crea l’autoironia ( il saggio Il moto di spirito e la sua relazione con l’inconscio).

La comunicazione tradizionale è generalmente di tipo informativo, l’autoironia invece ha un aspetto puramente relazionale, che prescinde dalla chiarezza del linguaggio. 

Mette in evidenza ciò che della persona è più celato e richiede umiltà, modestia e coraggio.

 

I modi migliori per usare l’autoironia

1) Autoironia: strumento positivo di coscienza di se stessi: rendere noto agli altri una propria debolezza fisica o difetto, ma autoironia-10saperla esporre con naturalezza. Bisogna essere i primi a guardarsi con indulgenza. 

2) Strumento salvafaccia: l'autoironia può essere sfruttata per salvarsi dalla vergogna e da una situazione imbarazzante alleggerendo e sdrammatizzando. 

3) Strumento scaramantico o attirarsi le simpatie altrui: sdrammatizzare il successo ottenuto per evitare negatività e invidia degli altri,.

4) Affermazione di giudizio autoreferenziale: prendersi in giro prima che lo facciano gli altri. Una consapevole accettazione dei propri limiti, per evitare critica e censura da parte del contesto sociale e culturale in cui si vive.

Autoironia, strumento potente

In tutti i casi, l’autoironia serve a guardare il potenziale lato comico di ogni situazione: insomma, è una preziosa risorsa per non prenderti troppo sul serio ed un efficace mezzo per rapportarsi con le persone.

Una persona con un'autostima forte non è quella impeccabile, che non sbaglia mai, ma quella sempre in grado di ridere di sé, perché si accetta. Questo include anche tollerare sbagli o errori.

di Irene Caltabiano

 

 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi