Cinque modi per dimagrire che non hanno a che fare con il cibo

Vi vedo.

Seduti sul divano, in attesa che vi salti addosso la voglia di andare in palestra. Vi immagino, mentre fate un esame di coscienza, piangete lacrime amare sull'ultima fetta di panettone e infine varcate la soglia. Eccola lì, in un angolo, apparentemente calma e paciosa. In realtà nasconde mille insidie, non ve ne lascia passare una. Lei che, ora più che mai, è diventata il vostro peggior nemico: la bilancia.

Cominciate a togliervi tutto, persino i calzini, che sempre qualche grammo pesano. Ed eccola lì, la stanghetta che non si arresta, continua inesorabile la sua corsa.....tre chili. TRE CHILI in più!! Corri in cucina e ti abbuffi di nutella per consolarti.
Tranquilli, a volte non c'è bisogno di lunghe preparazioni psicologiche, overdose di sedano o Runtastic per perdere peso. Ecco qualche consiglio che vi aiuterà a diventare Kate Moss in quattro moss(e):

Prendere l'influenza intestinale

Niente di meglio che un bel virus duraturo per scalare i fastidiosi chiletti post-Feste natalizie. Esistono molti modi per beccarsi una bella influenza allo stomaco, ma il più efficace è andare da loro, ricettacolo di morbi per eccellenza: i bambini. Vostro nipote sta male? Proponetevi di fargli da babysitter. Una volta lì usate il suo cucchiaio, sbaciucchiatelo, bevete nel suo bicchiere. State certi che qualche batterio si innamorerà del vostro intestino crasso.


 Farsi lasciare dal fidanzato /dalla fidanzata

Perdere l'amore, quando si sta a dieta...è la cura migliore che possiate desiderare. Perciò rendetevi odiosi. Non rispondete né a messaggi né a chiamate. Lasciate calzini sporchi ovunque, pestate sotto i piedi i mazzi di rose e riducete a pezzetti i regali di Natale. Quando il vostro amato /amata vi lascerà, i pianti vi faranno perdere liquidi e mangiare vi sembrerà un'attività aberrante. Terminata la sofferenza, potrete sempre provare a tornare insieme. Se poi siete già stati rimpiazzati sarete comunque strafighi e con il fisico marmoreo e sarà facile rimettervi su piazza.

Stressarsi

Siete appena tornati dalle ferie e vi sembra di essere in una gabbia di bradipi? Il collega dormiente accanto a te usa il dito al posto del cucchiaino per girare il caffè? Battetelo sul tempo. Fatevi assegnare il quadruplo del lavoro, riempitevi di attività extralavorative come corsi di fisica applicata o diplomazia estera. Non avrete neanche il tempo per espletare le funzioni primarie, figuratevi per mangiare. Risultato garantito.

 Sedere a capotavola

Vi siete mai chiesti perchè è il posto più bistrattato alle cene di gruppo?  Presto detto: è il più lontano dal cibo. I più furbi ( e anche i più grassi) sono generalmente al centro della tavolata, lì dove i crostini e le patatine fritte sono a portata di mano. Se avrete l'accortezza di accapparrarvi la sedia del pater familias ne trarrete enormi benefici...e tante briciole.

Arrabbiarsi!

Secondo uno studio dell'Università della Pennsylvania è facile dimagrire esponendosi a situazioni che provocano rabbia o disgusto. Prendendo per buono quest'assunto, ecco i miei consigli:

  • Mettetevi sulla Tiburtina nelle ore di punta
  • Fate la fila in posta il sabato mattina
  • Chiedete a un'amico podologo di farvi assistere ai suoi appuntamenti

Attendo foto con i risultati.  E centrifughe di mango e prezzemolo saranno un lontano ricordo.

 

di Irene Caltabiano

 
 
 

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi