Cibo: 11 modi per risparmiare

Il miglior modo di spendere soldi è per mangiare. 

Ma come posso pagare il meno possibile mantenendomi forte e sano? Sicuramente ognuno di noi è attento alle proprie tasche, ma se potessimo risparmiare ancora di più? Ecco qualche consiglio da mettere in pratica per avere il portafogli sempre gonfio.

Spesa. Una delle prime regole è comprare l’essenziale. Quando entrate al supermercato, armatevi di listino e limitatevi ad acquistare solo quello che serve. Non lasciatevi influenzare da altri prodotti invitanti, spesso esposti in maniera strategica.

Dieci secondi. Ogni volta che prendete in mano un prodotto da uno scaffale, contate fino a dieci. Perché state pensando di comprarlo? Vi serve davvero? Se non sapete rispondere, riponetelo.

Carne. È costosa e sono sufficienti due porzioni a settimana. Limitatene il consumo e mangiate più legumi, lo consigliano anche i nutrizionisti.  

Scadenza. Quando un prodotto è prossimo alla scadenza viene scontato. Tenete d’occhio le offerte. Vi farà risparmiare davvero un sacco di soldi.

Informazione. La concorrenza tra i punti vendita è alta, una battaglia continua al prezzo più basso. Informatevi e non cestinate i volantini che trovate nella cassetta della posta, piuttosto prendetevi due minuti per darci un’occhiata. Che voi possiate essere o meno affezionati ad un particolare supermercato con i suoi dipendenti poco importa, il locale è di un’azienda che vuole farvi spendere il più possibile. Andate dove risparmiate, fate due passi in più. Volantini o meno, ci sono anche tantissime app da poter scaricare gratuitamente sul cellulare per verificare dove le offerte sono più vantaggiose. 

Avanzi. Fatela diventare un’ abitudine. Se a pranzo non avete finito la pasta, non buttatela nel cestino, mangiatela la sera, magari scaldata in padella con un filo d’olio. Chissà, forse la troverete anche più gustosa.

Colazione. Spuntino di metà mattina? Si può saltare si fa una buona colazione. In questo modo non solo eviterete di ingozzarvi di snack durante la pausa in ufficio ma il bisogno impellente di mangiare, verso l’ora di pranzo, diventerà un vecchio ricordo.

Frutta e verdura. Mai pensato al mercato di quartiere? Maggior risparmio, miglior qualità. Avete un terreno malmesso, pieno di erbacce? Trasformatelo in orto, prendersene cura magari diventerà un piacevole hobby. Piantare anche solo dell’insalata è vantaggioso e mangiare verdure coltivate con le proprie mani è una piacevole soddisfazione. 

Acqua. Bevetene molta, non solo vi aiuterà a depurare e eliminare le scorie ma vi farà risparmiare tanto cibo. Se prima di un gustoso piatto ne bevete un bel bicchiere, dopo aver mangiato vi sentirete sazi a dovere. Fare il bis è inutile. Mangiate meno e vi nutrite rapidamente.

Viaggio. Quando si va a trovare parenti o amici lontani, spesso le partenze coincidono con l’ora di pranzo (questo perché il prezzo del biglietto del treno solitamente è più basso). Ma siete davvero sicuri di risparmiare mangiando un boccone in un bar o fast food? Pranzo al sacco è la risposta. Volete mettere un panino con prosciutto e formaggio preparato a casa con  un trancio di pizza “plasticosa” al prezzo di cinque euro?

Amici. Rimpatriata? Non vi vedete da tanto tempo? Volete passare una bella serata al ristorante e terminare con una birra al pub? Invece di uscire potete rimanere a casa, sbizzarrirvi in cucina, creare l’atmosfera più adatta e passare ore serene insieme. Oltre a spendere meno, eviterete fastidiose attese e ci sarà un'amosfera più intima. Vedrete che gli ospiti ricambieranno l’invito!   

Non badare a spese è un sogno di tanti, bisogna ammetterlo! Ma alle volte fare attenzione può essere più vantaggioso. 

 

di Luca Mordenti

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi