Checco Zalone, il nuovo spot sulla Sma e il potere virale della risata

Si può criticare il suo stile e non condividere la sua comicità.

Tuttavia non si può negare che Luca Medici, in arte Checco Zalone, sia diventato il brand di sé stesso. Stavolta il comico barese mette faccia e humor a disposizione di una causa sociale, la lotta alla Sma (Atrofia Muscolare spinale). Dando una lezione di marketing vincente dopo il disastro del Fertility day.

Come avevo recentemente sottolineato, la disastrosa campagna sulla necessità impellente di procreazione, qualche merito l'ha avuto: far luce sull'importanza della buona comunicazione. Spesso, in nome del politically correct, si creano slogan poco efficaci, addirittura dal sapore grottesco.

Con #eiochiamolaricerca si punta sull'umorismo come lo intendeva il buon Pirandello, ovvero il sentimento del contrario. Il co-protagonista dello spot non è il classico bambino dagli occhi languidi che stimola compassione solo perchè in carrozzina o una storia intrisa di buoni sentimenti. Il cuore dello spot è proprio puntare su un testimonial amato dal pubblico e calzante nel ruolo del vicino egoista e geloso delle proprie abitudini, al di là di falsi moralismi. Risultato? Su Facebook il video ha avuto 60mila interazioni e oltre 58mila condivisioni.

Una pubblicità è vincente nel momento in cui, accanto alla risata, stimola la riflessione. Spesso non ci rendiamo conto di quali siano le nostre fortune quotidiane, che vadano dal poter scendere le scale a trovare autonomamente un posto auto. Godetevelo. 

 

 

 

di Irene Caltabiano

 

ISCRIVITI al canale YouTube

 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi