Beesy, il commercialista a portata di app

Beesy, la nuova startup fintech

beesy1La categoria commercialisti potrebbe non essere felice di questa nuova invenzione. Ma grazie a Beesy, startup specializzata nella gestione finanziaria digitale, controllare il proprio flusso di cassa diventa un’operazione molto più snella ed efficace.

Normalmente liberi professionisti e piccole medie imprese possono prendere alcune decisioni relative al periodo in cui sostenere o meno spese che si hanno in previsione.

Calcolare fatture emesse, controllarne la scadenza, dare un'occhiata alla tasse: operazioni di routine che spesso fanno perdere tempo al commercialista. Grazie a Beesy però, si potrebbe risparmiare tempo, evitando  così mansioni ripetitive e meccaniche. 

La piattaforma non è, come si potrebbe pensare, uno scacco matto ai commercialisti.  Matteo Concas, già direttore generale della banca N26, desidera chiarire: «Siamo partner perché possiamo rendere semplici alcune operazioni di tipo meccanico, che tipicamente il commercialista affida a un assistente».

Servizio professionale ad un prezzo contenuto

fintechBeesy è la prima app che permette all’utente di connettersi alla sua banca e sfruttare sia gli algoritmi che gli esperti messi virtualmente a disposizione della piattaforma, al fine di effettuare un check congiunto su uscite e entrate. 

Chiaramente è l’utente a dover approvare, di volta in volta, la possibilità di accesso ai dati bancari per i commercialisti partner di Beesy, contattabili direttamente sulla piattaforma tramite chat.

Il libero professionista o la piccola media impresa hanno un servizio professionale a una spesa contenuta: se consideriamo un regime ordinario, per l’acquisto di un pacchetto completo, l’utente spenderà circa 79 euro al mese.

Beesy lancerà adesso una piattaforma sperimentale per coinvolgere i primi clienti. Al momento gli utenti potranno collegare un conto corrente bancario di Banca Sella accedendo ai movimenti, poter disporre bonifici direttamente da Beesy, memorizzare e classificare le spese, creare fatture e seguirne lo stato del pagamento. 

Nei prossimi mesi invece si potrà effettuare direttamente dall’app: l’apertura di partita Iva per liberi professionisti e imprese individuali, elaborazione delle dichiarazioni dei redditi, condivisioni di documenti online con i commercialisti, la ricezione delle notifiche automatiche come il raggiungimento dei limiti dei ricavi e la riconciliazione dei dati bancari con fatture e costi.

Finleap ha sviluppato Beesy insieme a Fabrick, società che si occupa di progetti innovativi in ambito Fintech. Grazie a questa partecipazione, Beesy si presenta sul mercato con sinergie già avviate con alcune banche.

Una startup che, se ben avviata, promette di diffondersi  a macchia d'olio. 

di Irene Caltabiano

 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi