Assicurazione auto, come evitare di uscirne “con le ossa rotte”?

La tua polizza auto sta per scadere e vorresti tagliare su questa voce di spesa, ma non sai da che parte cominciare? 

Abbiamo provato a stilare una guida “veloce”  per farti orientare nella giungla delle offerte … e delle truffe.
 

Banner Auto Maggio 2016 300x250

Tanto per cominciare, è stata abolito il tacito rinnovo.  
Questo significa che cambiare, oggi, è molto più facile che in passato. Infatti, non c’è più l’obbligo di inviare un’apposita comunicazione per disdire il contratto. Così, per “traslocare”, è sufficiente attendere la naturale scadenza dell’assicurazione e, dopo i 15 giorni “di tolleranza”, è già possibile sottoscriverne un’altra. Chiaramente prima di farlo, per evitare di ripetere gli errori passati, è bene confrontare le offerte presenti sul mercato, utilizzando uno dei tanti comparatori disponibili in Rete (Sos Tariffe, SuperMoney…).
 
Hai mai pensato di installare una scatola nera sulla tua macchina? 
Forse potrà sembrarti un abuso, un’intrusione nella tua privacy. In realtà potrebbe essere il modo migliore per tutelarti e farti spendere il giusto. Infatti il Ddl Concorrenza 2015 ha sancito l’obbligo di scontare la polizza auto per chi decide di montare a bordo il dispositivo. Ciò rende possibile registrare eventuali incidenti, azzerando il rischio di truffe assicurative. Senza contare che, nel caso il veicolo venga rubato, localizzarlo è estremamente facile.
 
Ultimo, ma non da ultimo, scegliere con oculatezza il prodotto più adatto alle tue, specifiche, esigenze. 
Se vivi in una piccola città, ad esempio, sottoscrivere l’opzione Furto e Incendio potrebbe rivelarsi una spesa inutile, d’altra parte, se ti muovi in auto solo nei mesi freddi l’ideale potrebbe essere una polizza giornaliera o chilometrica.
 
di Franziska
 

 

Seguici su

  

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi