Repair cafè, nulla si distrugge tutto si trasforma

La manualità, questa sconosciuta.

Ormai la maggior parte di noi digita un testo in pochi minuti ma entra nel panico di fronte a un rubinetto che perde. Niente paura, da oggi potrete dissertare su chiavi inglesi e martelli all 'Aggiustatutto Repair Cafè di Via Val di Lanzo 45,  Roma.
 

Cos'è Repair Cafè

 
 L’idea viene dall’Olanda e si è già diffusa in numerose città d’Europa. A metà tra un bar e un’officina, è uno spazio di incontro dove si ridà nuova vita agli oggetti e si discute su temi di ecologia e riciclo creativo. Al Repair Cafè  i soci troveranno esperti ed artigiani che elaborano preventivi o a cui chiedere consiglio su come eseguire piccole riparazioni . Si possono inoltre seguire brevi corsi monotematici o semplicemente confrontare le proprie esperienze con altri soci. 
 
L’obiettivo è dunque diffondere la cultura del riciclo e del riutilizzo, favorendo riduzione di rifiuti e diminuendo l'impatto ambientale. 
 
In cantiere ci sono progetti specifici mirati alla salvaguardia e alla tutela della natura nonchè al ripristino del decoro urbano e volontà di partecipazione ad eventi culturali su temi eco-sostenibili. Non si escludono collaborazioni con scuole e università. 
 

Repair Cafè e la tutela delle professioni manuali 

 
Attenzione particolare verrà data anche alle categorie svantaggiate come disoccupati, disabili e anziani, con organizzazione di eventi specifici. Repair Cafè nasce per tutelare le professioni artigianali che purtroppo stiamo dimenticando e che sono fondamentali per il tessuto sociale. 
 
«Ogni giorno, nelle nostre città, vengono gettate enormi quantità di oggetti, anche in buono stato. L’intento del Repair Café, è quello di dare agli oggetti una nuova prospettiva di utilizzo. Molte persone hanno dimenticato che è possibile riparare un oggetto o possono imparare a farlo. Riappropriarsi della tradizione del recupero è fondamentale, soprattutto considerando il periodo nel quale ogni azione a esso legata è un piccolo tassello a contrasto della crisi». 
 
Non dire rotto se non provi a ripararlo.  
 
 
 
 
 

 

div id="ENGAGEYA_WIDGET_113711">  

 
 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi