Agenti di Commercio: dove sono finiti i soldi della Cassa Previdenziale?

I vertici Enasarco sono finiti nel mirino della Procura Regionale presso la sezione giurisprudenziale della Corte dei Conti per la Regione Lazio. Saranno convocati in udienza il 24 maggio prossimo, venendo formalmente esortati a versare all’Ente di cui sono stati dipendenti 11,5 milioni di euro e relativi interessi. Tutto è partito da un investimento in attività finanziarie all’estero piene di derivati, che avrebbe originato un cospicuo danno alla Cassa Previdenziale degli Agenti di Commercio.
 
Questa vicenda finanziario-giudiziaria compromette seriamente le elezioni relative ai nuovi vertici Enasarco, peraltro le prime dalla sua istituzione. Finora infatti le nomine erano affidate alle associazioni datoriali e sindacali. Come se non bastasse, la situazione patrimoniale della Cassa era già stata inficiata da alcuni scandali.
 
Uno dei pilastri dell’accusa è rappresentato dal fatto che i vertici sotto inchiesta avessero firmato contratti e documenti senza conoscere l’inglese,  sicuri che «nessun controllo sarebbe stato effettuato, e percio' ammettendo il rischio che si potesse realizzare una situazione pregiudizievole per la Fondazione, come poi avvenuto».
 
 

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi