Aerochromics, vestirsi di aria pura

Lo sviluppo del genere umano è sempre stato condizionato dalle condizioni ambientali in cui si trova.
 

Oggi più che mai global warming e inquinamento atmosferico hanno influenza su società , politica e stile di vita della popolazione mondiale. L’uomo però può mettere intelligenza  e creatività al servizio del cambiamento. Aerochromics è la linea di abbigliamento opera di  Nikolas Bentel, industrial designer americano. Particolarità? Magliette e felpe cambiano colore a seconda del livello di inquinamento dell’aria.

« Aerochromics reagisce all’ambiente e crea una nuova percezione sensoriale. L’abbigliamento diventa l’interfaccia naturale di un mondo complesso che ci consentirà di capire meglio il nostro pianeta e costruire strumenti efficaci per migliorarlo » afferma  Bentel, in apertura al sito di presentazione.  

I capi sono unisex, in cotone, e grazie alla tinta Aerochromic il tessuto cambia colore e passa dal nero al bianco quando l’aria si fa più respirabile. La fantasia si rivela completamente quando arriva a 160 AQI ( Air quality Index). Una maglia costa dai 500 ai 625 dollari.

Ancora troppo per essere alla portata di tutti. Ma speriamo lo diventi presto. 

GUARDA IL VIDEO

 

di IRENE CALTABIANO

 

Ti è piaciuto quest'articolo? Leggi anche:

Iscriviti al canale YouTube 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi