WeBike, diamocela a gambe (l'energia)

Quanti di voi hanno mai pensato che la cyclette abbandonata in un angolo della casa potesse trasformarsi in fonte di energia? 
C’è chi l’ha reso possibile. Si chiama WeBike ed è una bici che, con una bella pedalata, produce elettricità. Come altri prodotti  della WeWatt è costruita a partire dagli scarti di lavorazioni industriali e da materiali riciclati. I profitti vengono poi utilizzati per continuare a produrre soluzioni eco-friendly.  
 
Altre caratteristiche chiave dell’azienda belga? Collaborazione e interazione come presupposto per l’efficacia.  Il singolo è infatti in  grado di generare solo dai 30 ai 150 Watt, ma è pedalando assieme agli altri che si ottengono i risultati migliori.  L’elettricità viene ricavata dall’energia cinetica prodotta dal movimento delle gambe.  Una spia verde segnalerà il momento giusto per caricare cellulare o altri dispositivi. 
 
Il design  è una mescolanza di linee vintage  e moderne, che rende il prodotto adatto a qualsiasi ambiente.  I primi modelli sono stati installati nell’aeroporto di Schipol, Amsterdam, e si sono rivelati un ottimo passatempo in attesa del volo. Pedalare mentre si legge un libro, si sorseggia un caffè o si fa una chiaccherata è stata una novità molto apprezzata. L’invenzione ha inoltre liberato gli avventori  da lunghe file o dalla fastidiosa ricerca di una presa di corrente. All’ università di Hasselt, in Belgio,  le eco-bici sono a disposizione degli studenti durante le pause da studio e lezioni.  È stato infatti provato che associare la lettura a un esercizio fisico leggero, aumenta la concentrazione del 30%.
 
WeBike si è rivelata un ottimo veicolo anche per scaricare lo stress. Ecco perché ne sono state messe alcune all’ICC Ghent, centro conferenze. Sensi di colpa per aver mangiato troppo? All’EKXI di Bruxelles, grazie a Webike,  si può mangiare pedalando, bruciando calorie in tempo reale.
 
Volete mettere la soddisfazione di caricare il pc da soli?
 
 
Ecco come funziona WeBike...Guarda il video
 

 
Leggi anche:
 
Iscriviti al canale Youtube >>>