Vuoi conoscere nuove persone? Metti una sera a cena con degli “sconosciuti”…

Ti è mai successo di essere insoddisfatto del solito giro di amici, e di aver bisogno di “cambiare aria” per trovare nuovi stimoli, persone con cui condividere nuovi interessi, e perché no, anche un compagno? Spesso il principale ostacolo è la timidezza. Non tutti hanno la disinvoltura (e il pizzico di sfacciataggine necessaria) a lanciarsi in contesti differenti da quelli abituali, soprattutto quando non c’è nessuno a fare da “spalla”. Però, le cose cambiano, in una situazione in cui si è tutti “sulla stessa barca”. Una cena dedicata a persone che non si sono mai  viste prima può infatti essere l’occasione ideale per mettersi in gioco e uscire dal proprio guscio. Roberto Dellanotte, organizzatore de  La Cena degli Sconosciuti ci spiega perchè
 
Com’è nata l’idea dell’iniziativa?
L'iniziativa è nata nel 2002, è la prima cena social proposta in Italia, è quindi la capostipite di questa moda, socializzare a cena al ristorante.
L'idea nasce in quanto le persone desiderano socializzare e qualche volta hanno bisogno di un piccolo aiuto, far trovare quindi seduti alla stessa tavola tanti sconosciuti che in comune hanno la voglia di socializzare, permette ai partecipanti di mettere da parte la timidezza e la paura che spesso si può provare tentando di conoscere una persona nuova in altre situazioni.
 
Qual è la procedura da seguire per iscriversi, e quali sono i costi?
Per poter partecipare alle cene è sufficiente telefonare ai ristoranti del circuito e comunicare la propria adesione. Non bisogna fare alcuna registrazione online, anche perchè molte persone non amano lasciare i propri dati sui vari siti Internet, soprattutto in una situazione delicata come questa.
I costi sono alla portata di tutte le tasche in quanto La Cena degli Sconosciuti nasce proprio per dare a tutti l'opportunità di partecipare. Le cene infatti hanno un costo massimo di 25 euro, e vengono proposte da ristorante a ristorante ad un prezzo che va dai 15 euro ai 25.
 
Cosa direste a un timido, per convincerlo a partecipare? Cosa direste, invece, a chi ha troppe aspettative e, forse investe troppo negli incontri nati durante le vostre serate?
Sicuramente direi che tentar non nuoce, che è meglio provare un'esperienza nuova piuttosto che starsene da solo a cenare a tavola davanti alla televisione. Direi che le cene sono per socializzare, quindi si può incontrare l'anima gemella come una nuova amicizia. Infatti il male dell'era dei social network è proprio il chiudersi in se stessi e vivere una vita virtuale. Su Facebook magari abbiamo 500 amici ma nella vita reale siamo soli!
Quindi usciamo di casa ed incontriamo le persone che nutrono la nostra stessa voglia di fare nuove amicizie.
 
Chi ha partecipato ai vostri eventi vi aggiorna su eventuali sviluppi successivi della conoscenza?
Dopo la cena lasciamo che ciascuno viva la propria vita e le sue nuove amicizie, quindi non indaghiamo su come proseguono gli incontri... Certo è che un po' di mail di ringraziamento ne riceviamo, come ad esempio siamo stati invitati ad alcuni matrimoni dei nostri ex partecipanti…
 
 
A grandi linee qual è la percentuale di “successo”?
Direi che le percentuali sono molto alte, in quanto noi promuoviamo l'iniziativa come una cena per trovare nuove amicizie, se poi nasce l'amore tanto meglio!
Il successo è assicurato proprio perchè come ho detto prima, a tavola troveremo tante persone predisposte a socializzare, proprio perchè a queste nostre cene partecipano persone che nutrono lo stesso interesse di fare nuove amicizie. Quindi è tutto semplice!
 
Il  “mercato” delle organizzazioni di eventi per single è estremamente affollato. Quali sono le vostre peculiarità e punti di forza rispetto ai vostri “competitor”?
Il nostro punto di forza è la semplicità, la nostra iniziativa piace proprio perchè non è uno speed... si cena tranquilli, si chiacchiera, si fanno nuove amicizie, tutto in modo naturale. Inoltre siamo presenti in Italia da 13 anni!
Tanti hanno provato a copiarci ma hanno fallito. Noi ci siamo ancora e siamo in continuo e perenne ampliamento. Siamo stati i primi, la nostra idea vincente è stata copiata ma modestamente rimaniamo sempre i numeri uno. Il problema dei competitor è proprio il fatto che non sono in grado di sviluppare idee nuove ma si limitano a copiare la nostra. Tra poco infatti lanceremo una nuova moda social.... che sicuramente qualcuno vorrà replicare. Ma la cosa non ci spaventa, abbiamo una marcia in più.