Siete amanti del caffè e del cioccolato fondente? Allora siete psicopatici

Recenti studi dimostrano una propensione all’aggressività e tendenze antisociali degli amanti dei gusti amari
A quanto pare si è dolci nei gusti ma anche nel’animo!
 

Non è uno scherzo è proprio così! il desiderio di cibo dal retrogusto amaro è legato al “lato oscuro della personalità” e potrebbe rivelare una maggiore predisposizione non solo all’aggressività ma anche alla psicopatia ed al sadismo. Lo dimostrano recenti studi condotti dall’Università di Innsbruck che hanno associato le nostre preferenze alimentari a determinati tratti caratteriali.
 
Tali studi si sono basati sui comportamenti di 500 volontari, ai quali, prima è stato chiesto di rivelare quali sono i propri gusti in fatto di cibo e successivamente sono stati sottoposti a test di personalità basati su quattro elementi e cioè estroversione,apertura mentale, gradevolezza,stabilità emotiva e coscienziosità. 
 
Al temine è seguito un test comportamentale volto ad individuare il loro grado di narcisismo,machiavellismo e psicopatia.
 
I Risultati
Ebbene i test avrebbero rilevato che l’amaro è strettamente collegato agli aggressivi.
Ma se vi identificate “nel gusto di caffè” non preoccupatevi più di tanto perché gli stessi studi hanno poi evidenziato che preferire un cibo piuttosto che un altro dipende anche dalle nostre esperienze passate e da una personale sensibilità per il gusto e gli odori. Gli stessi ricercatori hanno infatti dimostrato che il cibo viene percepito in maniera differente a seconda dei soggetti.
 
Personalmente non so in quale misura tutto ciò è vero, ma so per certo che per affondare il cucchiaio in un dolcissimo barattolo di nutella piuttosto che assaporare una zuccherosa cassata siciliana mi cambia l’umore ed anche  la giornata!
I lati oscuri della personalità. Guarda il video del film "The Killer inside me"

 
 
   
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi