Sesso: quello che i bambini vorrebbero (e dovrebbero) sapere

Si sa. In quanto mortale, l’uomo è imperfetto. C’è qualcosa, però, in cui riesce a essere infallibile, un vero e proprio specialista. Trasformare pulsioni e desideri naturali, fisiologici, “sani” in peccati, in fonti di sporcizia, fisica e psichica. Una delle prime (e preferite) vittime di questo slancio autoflagellante e bigotto è, da sempre, il sesso. Hanno un bel parlare, quelli che sostengono che non abbiamo nulla da imparare dai cugini del Nord Europa. I fatti, nella loro asciutta e impietosa essenzialità, stanno lì a dimostrarci l’esatto contrario. Nel caso specifico, basta guardare “Snoppen och snippan” per credere.
 
Cos’ha di tanto speciale questo video, a parte il nome impronunciabile, si staranno chiedendo molti di voi? Tanto per cominciare, l’ironia e l’immediatezza con cui affronta il tema della sessualità. Trasmessa all’interno di Bacillakuten, contenitore televisivo per bambini dell’emittente pubblica svedese, la clip si caratterizza per i colori vitaminici che fanno da sfondo a disegni raffiguranti peni e vagine, stilizzati e “umanizzati”. Il tutto, con l’accompagnamento di una canzone che si intitola, appunto, “Snoppen och snippan”.
 
L’apparente scioglilingua contiene in realtà frasi come «la vagina è una cosa bella, credimi, anche in una vecchia signora. Sta lì tutta elegante». Banale e scontato, direte voi? Assolutamente no, considerando l’atteggiamento non certo lusinghiero, a metà tra l’offensivo e il ridicolizzante, con cui il più delle volte il sentire comune etichetta le donne mature. Niente del genere accade all’uomo. 
 
 
 
La semplicità e l’universalità del messaggio espresso dal video è tale, che se avessi un figlio glielo farei vedere sicuramente, anche se non parlo una parola di svedese. Quella clip sarebbe certo molto più efficace e incisiva di mille discorsi smozzicati … e imbarazzati.

 
di Franziska
 
 
 
 
Iscriviti alla nostra newsletter >
 

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi