Se dico felicità, a cosa pensi?

Il diavolo sta nei dettagli, ma nello stesso luogo risiede anche la felicità. Quello che finora ci aveva suggerito l’esperienza personale, trova conferma in un sondaggio realizzato da Bupa per il lancio della campagna “Feel Great Britain”. Quali sono i piaceri della vita più preziosi, secondo gli inglesi (o meglio, il campione composto da 2.000 intervistati)? Ai primi posti spiccano frammenti del quotidiano apparentemente insignificanti, ma solo perché spesso li diamo per scontato. La sensazione più impagabile in assoluto (a sceglierla, due intervistati su tre) è quella di dormire in un letto appena rifatto, seguita dal benessere che si prova quando si è “baciati dal sole” (57%).
 
A dispetto dei luoghi comuni, la cortesia è sempre benvenuta. Fare o ricevere una gentilezza mette di buonumore. A conferma che la preparazione del piacere è essa stessa fonte di piacere, in classifica troviamo anche il venerdì (24esimo posto) e il cartello “chiuso” prima di andare in ferie (38esimo posto). Tra le sorprese più gradite, ascoltare in radio la propria canzone preferita, magari mentre “si salta” distrattamente da una stazione all’altra.
 
Un benessere decisamente particolare è quello associato al “clac” del vasetto di marmellata appena aperto. A indicarlo il 9% del campione (46esimo posto). A “vincere” il titolo di piacere più strano è però, indiscutibilmente, quello legato alle pulizie del bagno. Incredibile ma vero, lo troviamo in classifica (49esimo posto).