Raffreddore o malaria? Tranquilli, c'è dottor Google!

Mal di testa? Febbre? Peste bubbonica?Niente paura, c’è Dr. Google!
Udite, udite : sembra che  il 75% della popolazione mondiale,quando ha un problema di salute, si rivolga al celeberrimo motore di ricerca. Terra di ciarlatani e unguenti miracolosi, la gran parte delle persone si autodiagnostica la morte entro le ventiquattro ore. 
 
Gezondheid WetenSchap, sito  di un’equipe di medici fiamminghi, vuole evitare l’aumento vertiginoso di estreme unzioni rivendicando la diffusione di informazioni sanitarie che abbiano fonti attendibili.  I dottori hanno infatti lanciato Don’t Google it, campagna contro l’autodiagnosi web, ai fini di non allarmare né far cadere i cyber-utenti nelle mani di approfittatori
 
Il video mostra un uomo con una  serie di fastidi che peggiorano irrimediabilmente via via che la moglie legge gli improbabili rimedi di Google. Quando la situazione sembra irrecuperabile, i due si decidono finalmente a consultare il medico. La voce fuori campo spiega infatti che, cercare sul web, spesso fa peggiorare i sintomi.
 
Il Dr Google può essere comodo e poco dispendioso…ma al primo starnuto potremmo pensare di avere l’ebola.
 
Ecco la divertente pubblicità progresso...Guarda il video 
 

Leggi anche:
 
Iscriviti al canale YouTube >>>
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi