Quale facoltà scegliere dopo il diploma?

L’anno scolastico 2015/2016 è ormai agli sgoccioli e per circa 500mila maturandi si sta avvicinando la fatidica domanda “e dopo cosa faccio”?

Questo non sarà il solito articolo sulla classifica delle facoltà più proficue per la ricerca del lavoro e bla bla bla. Nessuno vuole mettere in discussione l'importanza dello studio, ma credo che alle spalle di queste graduatorie ci sia un ragionamento ormai obsoleto, frutto di una mentalità che oggi non può più sopravvivere.

C’è chi accontenterà il padre avvocato e si iscriverà a giurisprudenza per portare avanti l’avviato studio di famiglia. C’è chi inseguirà la propria vocazione e profonderà il massimo impegno per diventare medico. C’è chi, nonostante le scoraggianti statistiche, si iscriverà alla facoltà di Lettere per amor di cultura e chi si iscriverà a una facoltà a caso per decidere, nel frattempo, cosa fare della propria vita. E c’è chi invece dovrà cercarsi un lavoro subito.

Qualunque decisione prenderanno questi ragazzi, mi preme comunque ricordare che alcuni personaggi hanno cambiato il mondo e sono diventati miliardari senza Laurea. Giusto tre nomi: Steve Jobs, Bill Gates e Mark Zuckerberg. Ci sono poi youtubers di successo poco più che maggiorenni che fatturano migliaia di euro al mese pubblicando video. 

Vorrei riprendere il significativo dialogo tra Mark Renton e Diane, due dei protagonisti di Trainspotting, capolavoro cinematografico targato anni ’90 tratto dall’omonimo romanzo di Irvine Welsh. Quando Mark si stava faticosamente liberando dalla sua tossicodipendenza, Diane cercava di motivarlo a guardare al futuro:

"Diane: Non è che ringiovanisci Mark. Il mondo sta cambiando. La musica cambia, anche le droghe cambiano. Non puoi startene qui tutto il giorno a pensare all'eroina e a Ziggy Pop.
Mark: È Iggy Pop...
Diane: Quello la, insomma, tanto ormai è morto.
Mark: No, no, non è morto. Ha fatto una tournée l'anno scorso, Tommy è andato a vederlo.
Diane: Il punto è che ti devi trovare qualcosa di nuovo.”

Parafrasando Diane, il lavoro sta cambiando. Al bando le classifiche! 

Vivete il vostro tempo: una delle opportunità più straordinarie che offre l’era digitale è quella di poter vivere delle proprie passioni…alla faccia di chi definisce youtuber e blogger solo come smanettoni.

Simona
Blogger per caso