Prima di cadere a picco mi invento un lavoro...

Sull'orlo del precipizio, per colpa della mancanza di un lavoro stabile, si ritrovano in tanti: poco importa se si tratta di un lavoro trovato e perduto, oppure di un lavoro mai trovato!
Come fare per cercare di stare in piedi?
Innanzitutto direbbero noti personal life coach come Anthony Robbins, «pensate positivo» e non pronunciate frasi del tipo: «non ce la farò mai».  La “negazione”, infatti, per questi formatori motivazionali ed esperti di PNL (programmazione neuro linguistica), risulta essere un deterrente al nostro affermarci in società. 
 
È dello stesso avviso anche l’esperto di ipnosi e di PNL, Paul McKenna, che terrà il 20 novembre 2015, nella città di Milano, l’incontro dal titolo La psicologia del successo - La ricchezza comincia dalla mente, che già si preannuncia affollatissimo. È questa una chiara manifestazione di come le persone desiderino trasformare la propria vita contando sempre più su sé stessi. «Perché alcune persone raggiungono più facilmente il successo, mentre altre faticano e sono costantemente in lotta con il denaro?», domanda Paul McKenna. Chissà quante volte ce lo siamo chiesti anche noi.  
 
La ricchezza secondo il personal coach life è una forma mentis, un modo di pensare e di comportarsi, che chiunque può apprendere. Di conseguenza il secondo, più concreto, passaggio per trovare un lavoro si fonde con la famosa frase «aiutati che Dio ti aiuta!».  In questa benedetta, difficile, società, dove la crisi avanza come un fiume in piena, bisogna iniziare a pensare di salvarsi da soli.  In che modo? Inventandosi un lavoro! Il gioco è centrare l’impiego giusto.
 
Tra gli esempi di chi ci ha provato? Figurano: architetti diventati famosi “decoratori di torte”! Laureati in agraria che hanno acquistato un piccolo appezzamento di terra facendolo diventare fattoria didattica; appassionati di cani che hanno aperto allevamenti di Rottweiler; ed ancora chi è riuscito come il friulano Marco Simonit, a diventare ricercatissimo “potatore” di vigne, dopo essersi inventato una tecnica di potatura ramificata rispettosa della natura.
 
di Mariagrazia Poggiagliolmi
 
 
 

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi