Poveri ma belli. La seduzione ai tempi della crisi

Cari figli della crisi, il crollo economico ci ha devastati, se prima avevamo le tasche piene, ora sono vuote. Se erano già vuote ora probabilmente avremo venduto i pantaloni.
Ma se è vero che il disagio economico porta via un po' tutto, dal denaro alle scarpe griffate, fino ad arrivare alle calzature con marche alternative per prendere in giro chi ha le scarpe griffate, di sicuro non ci priva della voglia di avere qualcuno accanto.

 
Ecco di seguito alcuni consigli di seduzione adatti al periodo di crisi.
 
Invitate a uscire la ragazza che bramate esclusivamente di sera: questo vi permetterà di far passare irrimediabili strappi sui jeans per ricercatissimi effetti di alta moda.
Scegliete rigorosamente il  giorno di chiusura dei pub più chic, facendo ben attenzione che gli unici locali aperti siano rivenditori pakistani di birra. Una sana bevuta a prezzo stracciato è una dimostrazione del vostro spirito di adattamento.
Glissate ogni tentativo di consumare qualcosa al coperto difendendo il romanticismo di una serata sotto le stelle. Non  vorrete mica pagare il servizio al tavolo, vero?
 
 
Accordatevi su un posto comodo per entrambi dove incontrarvi. Non hai denaro per il parcheggio, figuriamoci per fare rifornimento di carburante: difendi questa scelta dicendo che sei un ecologista. Dovesse proporti lei un passaggio accetta, ma solo perché sei un accanito sostenitore della parità dei sessi e ogni forma di eccessiva galanteria ti sembra ormai una mancanza di rispetto per il gentil sesso.
 
Se durante la serata la tua amica dovesse essere sul punto di svenire per i morsi della fame, puoi tranquillamente invitarla a casa tua per mangiare qualcosa. Sarà un ottimo modo per rimarcare quanto siano versatili i fagioli in scatola.
Per ogni tipo di proposta che comporti un costo puoi appiopparti il giusto malanno. Pizza? Intolleranza al glutine. Pizza senza glutine? Intolleranza al lattosio.
Pizza senza glutine e senza formaggi? Se volevo bere del succo di pomodoro mi facevo una spremuta a casa.
Se ti chiede che tipo di lavoro fai, di’ tranquillamente che ti occupi di «problem solving» per una società unipersonale. D’altronde risolvere i  tuoi problemi è un lavoro a tempo pieno e di certo non vuoi basare una relazione sulle menzogne.
 
Dovesse informarsi su quanto guadagni, dille che apprezzi le persone dirette, ma non intendi confermarle di essere una persona venale rispondendole.
Giocatela tutta sulla simpatia, evita di trattarla come un pezzo di cristallo o un oggetto di adorazione. Prendila un po' in giro se capita, ma senza cattiveria. Se ha qualche chilo in più magari evita di suggerirle come prossimo tatuaggio lo stemma del prosciutto di Parma, potrebbe fraintendere e lo farebbe pagare a te.
Cerca il contatto con qualche scusa. Prendi la sua mano per vedere meglio l’anello o il bracciale che indossa, ma assolutamente non chiederne il valore, quello è compito del «Compro oro» a cui la porterai al secondo appuntamento.
 
Cari ragazzi, l'amore nei tempi della crisi è ricco di insidie, ma questa guida serve a spiegarvi che, nel bene o nel male, quanto valore può mai avere una persona che bada più al vostro portafoglio che al vostro modo di essere? Se volete un consiglio, anche avendone la possibilità non ostentate, non comprate l'amore di una donna, conquistatelo.
La crisi è una risorsa, aiuta a distinguere chi desidera voi da chi è interessato all’apparenza.
 
E se una persona è interessata solo al “contorno”, non fa per noi.
 
Noi siamo la portata principale.
 
di Paolo Spagna
 
Seguici su
 
  

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi