Naturasì, Natura-no : la terra del bio

Naturasì, Erbolario, NaturHouse.
La moda del bio è in continua crescita. Effetto di continui allarmi sui prodotti chimici? Non si sa, ma è un dato di fatto che sbuchino un pò ovunque negozi di questo tipo. Aprire  un'attività nel settore fa gola a molti. Le soluzioni fai da te però sono rischiose, perciò molti optano per brand già affermati cui affiliarsi. 
 
Quando un prodotto si puo considerare biologico
Il termine biologico è molto utilizzato. Pochi però sanno davvero quali sono le caratteristiche per cui un prodotto possa essere considerato tale.
 
- Utilizzare esclusivamente sostanze organiche come concime. 
 
-Pesticidi e diserbante sono aboliti e deve essere effettuata una rotazione delle colture ogni due anni. 
 
- Lavorare terreni lontani da fonti di inquinamento come autostrade, fabbriche e altri luoghi  che possono risultare inquinati.
 
- Trasformare e conservare i prodotti  senza ricorrere all’ausilio di sostanze chimiche.
 
- Possedere certificazione riconosciuta da apposito organismo  e verificata periodicamente attraverso controlli. 
 
Come aprire un negozio in franchising ?
L’azienda madre  concede l’apertura di un punto vendita generalmente a  un rivenditore indipendente. Il brand dà diritto a commercializzare prodotti sfruttando il marchio e garantisce sia assistenza tecnica che consulenza sui metodi di lavoro.  La catena  può rivendicare solo la  royalty, cioè un fatturato sulla vendite, oppure una commissione  o tassa d’ingresso ( fee). Ciascun marchio pone dei paletti, come dimensioni minime del negozio  o soglia di investimento iniziale.
 
Sette negozi per sette marchi 
Molte aziende ormai concedono il franchising  che, se gestito bene, può diventare parecchio remunerativo.  Ecco sette catene che concedono questa tipologia di affiliazione, suddivise per categoria, dimensione del punto vendita e costo di investimento iniziale.
 
Naturasì (supermercato prodotti bio): prevede una metratura iniziale di almeno 250 mq e un investimento di circa 150.000 – 200.000 euro;
 
Erbolario (erboristeria): 40 mq per 80.000 euro di investimento iniziale;
 
NaturHouse ( consulenza dietetica e nutrizione):  40-50 mq e un investimento iniziale di 25.000 euro.
 
BerryLand (cosmetici naturali): dimensioni punto vendita 40 mq  e  circa 70.000 euro;
 
L’isola verde ( erboristeria): è la catena per cui è richiesta la  metratura più alta, intorno ai 60-100 mq per un investimento pari a 600-700 per mq.
 
Arcadia (cosmetici naturali): è richiesto una metratura di  30/40 mq e un investimento  iniziale minimo.     
 
Benessere e eco-sostenibilità stanno  tornando ad avere un ruolo centrale nella nostra vita quotidiana.
 
Ma è possibile coniugare portafogli e stile di vita sano? Rapporto qualità prezzo nella prossima puntata!  :D
 
Irene
 
Leggi anche:
 
Iscriviti al canale YouTube >>>