Ma chi c'è dietro Checco Zalone?

Io penso una cosa. Io penso che la gente mi ama perché, in fondo, nonostante tutto questo successo che mi è capitato, io penso di essere rimasto il ragazzo di sempre. Io, vedete, lo dico con modestia, Io penso di essere il miglior cantante degli ultimi 150 anni. E questo la gente lo avverte.
 
Checco Zalone, nome d'arte di Luca Pasquale Medici, barese doc, sbanca tutti al cinema com QUO VADO. 
 
Ma perché tutto questo successo?
Checco Zalone dopo i primi successi musicali (Siamo una Squadra Fortissimi del 2006), gli album e le comparsate in tv con Zelig fino ai programmi tutti suoi come Checco Zalone Show coevo dell’esordio al cinema firmato dal sodale Gennaro Nunziante. Nei primi due film Cado dalle Nubi (2009) e Che Bella Giornata (2011) Checco è, nella piena tradizione del “terruncello” pugliese di Porcaro prima e Abatantuono poi, un emigrante dal Sud al Nord ricalcando in un certo senso la vita stessa di Medici, in viaggio lungo lo stivale da giù a su per motivi professionali come tanti artisti italiani della canzone e del cabaret.
 
La formula?
Sì, sempre un meridionale al Nord. Una storia già vista. L'emigrante ignorante, legato alla sua cultura goffa.
E al nord si sa, ci vivono i meridionali. E questi si ritrovano in Zalone e nella sua "sfigaggine" cronica!
 
La storia
Posto fisso, Equitalia, battute sulla burocrazia, la fidanzata e la solita mamma che stira. Insomma, sud trasferito al nord e ridicolizzato.
Ma in sintesi 1 ora e mezza di risate alla Zelig. Almeno ci si distrae un pò dai problemi di ogni giorno.
 
Grazie, siete un pubblico fantastici! 
Guarda il video del film Quo Vado
 
Duccio
 
seguici sul nostro canale Youtube