L'orto non è morto! Cosa coltivare durante l'inverno

Chi l’ha detto che, col finire della bella stagione, dobbiamo chiudere a chiave il nostro piccolo orto? Il grande nemico invernale è il freddo, ma esistono dei validi rimedi per debellarlo, munendosi dell’indispensabile per proteggere le colture dalle basse temperature, dai teli di tessuto, agli archetti metallici, ai teli PVC. Ci sono poi degli ortaggi particolarmente indicati per essere piantati in inverno, in quanto resistenti al freddo, per avere poi un ottimo raccolto in primavera.

  1. Fagioli:sistemati con delle bacchette di sostegno per permettere la crescita verso l’alto, possono essere tranquillamente seminati fra Ottobre e Novembre. In primavera potrete fare delle belle insalate di pasta o delle gustose zuppe fredde.
  2. Asparagi:ci sono alcune varietà che possono essere tranquillamente piantate durante l’inverno. Con un po’ di pazienza verso Aprile potrete cucinare dei fantastici risotti.
  3. Piselli:soprattutto nelle zone più miti, si può anticipare la semina primaverile a fine Novembre-inizio Dicembre. Così già con lo sbocciare delle prime gemme potrete festeggiare con delle frittatine da portare a lavoro o ai picnic domenicali.
  4. Lattuga:l’intramontabile compagna delle nostre cucine durante tutto l’anno. Si può cominciare a seminare da inizio autunno, mentre  quella primaverile  si può invece piantare a fine inverno per essere raccolta verso Aprile-Maggio. Anche il lattughino da taglio può essere seminato entro fine Novembre ed essere raccolto e riseminato periodicamente. Tra le insalate  potrete seminare anche cicorie e radicchi.
  5. Spinaci:a fine Novembre-primi giorni di Dicembre si possono ancora seminare gli spinaci sia nel vaso che nell’orto. E’ preferibile in ogni caso lasciare una parte di orto per le coltivazioni invernali e l’altra per quelle estive.
  6. Aglio, cipolla e scalogno:la famiglia delle Liliacee è sempre un ospite gradito delle portate di tutte le stagioni ed è anche una delle colture più semplici da produrre. Basterà piantare qualche spicchio qua e à, anche in semplici bidoni o vasi, e saranno continuamente disponibili.Sono inoltre molto utili per proteggere le piante più delicate dai parassiti.
  7. Cavoli e ravanelli: icavoli primaverili, ad esempio il cavolo cappuccio, possono essere piantati entro la fine dell’autunno. Nelle zone dai climi più freddi  possono essere collocate  nella parte più riparata del giardino, o anche direttamente in vaso, per una fantasiosa funzione ornamentale.
  8. Carote:l’allegro ortaggio arancione è un delizioso spuntino per insalate ed un ottimo ingrediente  per torte e dolcetti. La semina può essere fatta da Gennaio ad Ottobre. Le buche per la semina vanno distanziate per ospitare un paio di semi ciascuna ed effettuata in modo scalare ogni 15-25 giorni per ottenere ortaggi di diverse dimensioni.

Allora, che aspettate a mettervi all’opera? Scaricate l'e-book gratuito sugli orti. Chi semina raccoglie...ed è più facile di quanto credete!

Irene Caltabiano