Lettiera green: il "bisogno" aguzza l'ingegno

Una lettiera fatta di orzo o mais?
Anche i nostri amici pelosi possono essere green al 100%, se scegliamo di utilizzare  wc di origine vegetale. Su un campione di otto milioni di gatti, oltre un milione e mezzo  ha bisogno di 220 kg di sabbietta l’anno. Solo in Italia 350mila tonnellate di lettiere raggiungono ogni anno gli impianti per il trattamento dei rifiuti, provocando seri problemi di smaltimento e trasporto ai centri di distribuzione. Questo perché il 95% ha origine minerale: le aziende scavano montagne solo per produrre materiale che andrà, dopo poco, nuovamente gettato nella spazzatura, con impiego massiccio di mezzi pesanti. Per avere un’idea ancora maggiore, ogni anno dalla Spagna giungono 12mila Tir che in un  solo viaggio producono 14.837 tonnellate di CO2. 
 
Anche in questo campo però le linee eco-friendly ci vengono in aiuto. Greencat è una lettiera costruita con materiali totlamente vegetali, ricavata dalla parte non edibile dell’orzo e brevettata dall’azienda lombarda Alframa. L’oggetto è frutto di un circolo virtuoso; anche l’energia utilizzata per produrla viene infatti estratta dalla biomassa prodotta da scarti di lavorazione di  materie prime, senza alcun consumo di suolo, né nella produzione, né nello smaltimento. L’orzo viene trasportato fino al porto di Cremona, dove Alframa ha sede, e direttamente lavorato al centro di produzione del consorzio agrario.
 
 Greencat è l’unica ad avere la certificazione ok compost, in quanto totalmente biodegradabile. È possibile infatti smaltirla nell’umido o utilizzarla come fertilizzante su orto e giardino. Le qualità agglomeranti della lettiera permettono inoltre di eliminare le palline che si formano. Grazie a un brevetto sul trattamento delle molecole di ammoniaca, elimina anche gli odori sgradevoli. L’acquisto può essere fatto online, sul sito www.greencat.it, con consegna comodamente a domicilio. Cinque confezioni da 6lt costano 45 euro, ma si può richiedere un preventivo per mail o chiamando il numero verde.  
 
Un alternativa meno costosa è la lettiera Viviverde Coop, biodegradabile e anch’essa ottenuta da scarti del cereale , anche se meno efficace nel ridurre cattivi odori. Il prezzo di una confezione è di circa 3,99. Se invece  siete amanti del fai-da-te, potete andare tranquillamente in una falegnameria e farvi dare un bel sacco di segatura ( spesso viene persino regalata). I trucioli purtroppo, anche se hanno grande potere assorbente, non hanno alcun effetto anti-odore. Se optate per questa soluzione la lettiera andrà pulita molto frequentemente. Il rimedio green per eccellenza sarebbe avere un giardino e lasciare che i nostri gatti puliscano da soli “le loro creazioni”, salvo il lavare casa dieci volte al giorno causa  impronte fangose.
 
A voi la scelta!
 
Irene
 
Leggi anche: 
 
Iscriviti al canale YouTube >>>
 
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi