L'espresso ci rende mutanti?

Il caffè, droga dei nostri tempi. 
La magica bevanda allontana necessità di riposo, provoca stimolazione mentale, ci permette di reggere intere giornate lavorative dopo notti brave. Quando nominiamo il comune eccitante tutti pensano alla caffeina e ai suoi effetti benefici.  Tuttavia la maggioranza ignora che esso contiene innumerevoli quantità di tossine e che altro non è che il risultato finale di lavorazioni industriali (che ne fanno tutt’altro che  un prodotto sano e nutriente). La sostanza infatti non possiede alcun valore alimentare e è un concentrato di elementi aromatici estratti da grani carbonizzati.
 
La caffeina è dannosa  per tutti, ma in particolare per cardiopatici, nevrotici, persone che soffrono di affaticamento fisico o infiammazioni a prostata e vescica. Può inoltre provocare  gastriti e coliti, irritare stomaco e reni e in generale renderci più nervosi e scostanti. Infine, assunta in quantità smodata, provoca addirittura cambiamenti cellulari permanenti. 
 
Che succederà dunque a noi poveri amanti dell’espresso? Ci trasformeremo forse in caffettiere viventi? Un  simpatico corto ci mostra l’effetto di troppi caffè.
 

Leggi anche:
 
 
Iscriviti al canale youtube >>>