Le cinque cose da fare per trovare lavoro ed avere successo

Da un’idea di Simone Pietro Barbone nasce un ottimo sito dal nome Lavora con noi Italia che fornisce consigli e informazioni per trovare lavoro offrendo sia contenuti gratuiti sia contenuti a pagamento.
 
Tra questi evidenziamo “le cinque cose da fare (e non fare ) per trovare lavoro, clienti e successo
Simone ha esaminato e raccolto i casi di successo e i comportamenti delle persone note che hanno realizzato i propri sogni e obiettivi e da qui ha stilato un vademecum di ciò che va fatto e ciò che non va fatto per trovare lavoro.
 
Vediamo quali sono:
  • Agire, NON Procrastinare
    Agire significa iniziare a fare qualcosa, buttarti nella giungla, fare il primo passo, anche se hai paura: anche i migliori hanno paura! Agire significa non aspettare il momento perfetto, perchè pianificare la perfezione significa non iniziare mai. Mark Zuckerberg non sarebbe mai diventato multimiliardario a 25 anni, se non avesse cominciato a creare Facebook dalla scrivania della sua stanzetta all’Università semplicemente con un pc e una connessione internet. Steve Jobs non avrebbe mai rivoluzionato il mondo tecnologico e fondato l’azienda più ricca al mondo, se non avesse mollato l’Università e non si fosse piazzato in un garage a costruire i primi processori con il suo amico Steve Wozniak.

    Ok, questi erano due esempi eclatanti, ma a chi vorresti ispirarti se non a chi è riuscito a realizzare le proprie aspirazioni? Non importa cosa tu intenda fare o cosa farai, l’importante è che tu faccia il primo passo ed inizi ad agire per realizzare le tue aspirazioni.

    Vuoi fare un’esperienza in Inghilterra o negli Stati Uniti?
    Leggiti una guida per migliorare l’inglese, oppure leggi dei libri, magazine e blog in inglese, guarda film sottotitolati in lingua originale, unisciti a gruppi e forum in inglese, frequenta corsi di inglese e riscrivi il tuo cv in inglese!

    Vuoi imparare un nuovo ruolo e nuove competenze?
    Fai un corso di formazione! L’importante è che tu non stia fermo ad aspettare un miracolo che arrivi dal cielo e che realizzi i tuoi sogni apposta per te, perchè lo sai meglio di me.. che ciò non accadrà mai!

    E se proprio non sai da dove cominciare, parti da una guida per smettere di procrastinare e rimandare sempre le cose e per iniziare ad agire in modo efficace. L’unico momento in cui vale la pena di stare fermo è quando vuoi rilassarti e meditare. Per il resto, è meglio che tu sia sempre pronto all’azione!
  • Consigli per la ricerca di lavoro
    - fai una lista di azioni da compiere per trovare lavoro (es. creare un nuovo cv, inviare cv online, fare visita a tutti i locali della tua zona per presentare il tuo cv, ecc.)
    - dai una priorità a ciascuna azione
    - recupera un po’ di tempo eliminando qualche abitudine non utile al tuo obiettivo (es. guardare la tv, passare ore al bar, ecc.)
    - dedica il tempo recuperato per iniziare immediatamente a compiere le azioni in lista, partendo da quelle con maggiore priorità
    - assumi una mentalità di azione continua

    Ma agire funziona sempre? Per rispondere ci viene incontro la prossima cosa da fare..
  • Fallire, NON Limitarti
    La conseguenza di agire è fallire! Fallire è uno step intermedio necessario da ottenere per raggiungere il traguardo finale del successo. Tutti coloro che giungono al traguardo finale hanno fallito più volte.

    Ma fallire è sempre necessario per arrivare al traguardo? Ad esempio, se voglio fare il dj producer? 
    Prendiamo un dj producer scarsino, tipo Calvin Harris (è uno dei più pagati al mondo). Calvin ha confessato di aver bombardato le case discografiche con i suoi progetti musicali tra i 14 e i 20 anni, senza ricevere risposte se non: “Bravino per essere un ragazzino del liceo!”. 

    Dopo anni di fallimenti, Calvin Harris è stato scoperto da un produttore direttamente ascoltando un suo pezzo pubblicato sul social network MySpace. Da allora la storia ha fatto il suo corso..
  • Ok, ma se invece del dj volessi fare lo scrittore?
    Chiedi a Steven King allora, quando ha scritto il suo primo libro e ha ricevuto ben 30 rifiuti dalle case editrici, con lettere di rifiuto che dichiaravano: “Non siamo interessati alla fantascienza distopica. Non vende.” Peccato che un anno dopo, Steven aveva già pubblicato e stava per vendere un milione di copie..!
  • Stai ancora pensando che queste sono tutte persone che hanno avuto fortuna? Tutta roba da PNL e miglioramento personale, tanta fuffa, tanto fumo e niente arrosto? 
I 3 Consigli per la ricerca di lavoro
  1. fallisci, senza farti tanti problemi
  2. sii consapevole che fallirai tante volte: invierai centinaia di CV senza ricevere risposte, farai colloqui di lavoro e non riceverai feedback. Succede a tutti!
  3. NON Abbandonare. Perseverare significa andare avanti, qualsiasi cosa succeda. Perchè se agire è il primo passo, dopo alcuni passi potresti trovarti a terra ovvero fallire, ma questo non significa la fine!
E di esempi di fallimenti clamorosi e di straordinarie riprese ne abbiamo tanti..
Come Steve Jobs, che all’età di 30 anni è stato licenziato dalla sua stessa azienda, la Apple, perchè non era ritenuto all’altezza del suo ruolo dai soci azionisti..
Steve ha fallito, ha pianto ed è caduto in depressione.. ma non si è fermato, non ha abbandonato, non si è dato per vinto.
Steve ha ricominciato, ha perseverato nei suoi obiettivi creando delle nuove aziende che lo hanno portato a ridiventare capo della Apple qualche anno dopo.
Se Steve non ha mollato quando è stato licenziato dalla sua stessa azienda, perchè mai dovresti farlo tu?
 
Da noi in redazione della Formica Argentina, riceviamo ogni volta che inseriamo un annuncio di lavoro per una posizione di Web Writer, circa 300 cv. Appunto 300 in sole 48 ore!
A chi rispondiamo? A chi scrive bene e a chi ci allega una lettera di presentazione originale. Intelligente!
In redazione ci accorgiamo quando si è fatto un copia e incolla del proprio cv. 
 
Su 300 cv, circa 250 vengono subito scartati. Ecco i motivi principali
  • Mancanza di dati (telefono, email, indirizzo)
  • Competenze o studi distanti dal tipo di lavoro offerto. Aspirare di fare il giornalista o lo scrittore web, e non avere neanche un "bloggettino" personale, non aiuta la candidatura. Addirittura c'è chi afferma di non avere un profilo Facebook o Twitter perché odia i Social Network, ma si candida per una posizione di Web Writer!
  • CV eccessivi. Graficamente inutili, o con 3 o 4 pagine di storia. Un buon CV non deve per forza elencare tutta la vita! 
  • Avere un profilo Linkedin o Twitter aiuta a comprendere di cosa si occupa il candidato.
  • Quando rispondiamo al CV, oggi lo facciamo solo per email. Il 90% delle email non vengono neanche lette. Controllare la casella SPAM è il minimo che si possa pretendere per avere un lavoro!
Consigli per la ricerca di lavoro
non aver paura di provare a raggiungere gli obiettivi più ardui
se pensi di poterti candidare per ruoli che adori fallo! Ma sii coerente. Non è pensabile ambire ad una posizione specifica per un settore senza dimostrare nei fatti interesse per quel settore. 
se hai un’idea che ritieni vincente e in cui credi davvero, dimostrala. A chiacchiere siamo tutti bravi!
 
 
leggi anche
 
 
 
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi