La verde Italia: ecco le migliori start-up green del 2015

Meno sprechi alimentari e prevenzione di calamità.
Questi gli obiettivi delle start-up vincitrici del premio Edison Pulse, concorso dedicato a centri di ricerca, neo aziende e ONG  impegnate in progetti ecosostenibili.
 
LastMinute sotto Casa, scelta per la categoria Sviluppo del territorio,  è figlia del Politecnico di Torino e consente ai negozi di alimentari di vendere con particolari sconti  cibi freschi prossimi alla scadenza. MySnowmap è invece  eletta per la categoria  Energia. Start-up di Trento, il suo scopo è prevedere comportamenti di neve e portata di corsi d'acqua al fine di prevenire valanghe.
 
Menzione speciale hanno ricevuto due start up fra le dieci finaliste: Wind City e Orange Fiber. La prima ha sviluppato una turbina eolica  che misura  venti irregolari delle città e perdite aerodinamiche dei veicoli in movimento. La seconda ricava tessuti per abbigliamento a partire da scarti di agrumi.
 
Le quattro start up potranno godere di un altro anno di consulenza gratuita  da parte  di uno staff specializzato  Edison, che permetterà loro di passare da progetti a attività imprenditoriali di successo. Il premio consiste in 65.000 euro, un mese di spazio all'Edison Corner, struttura di co-working e vetrina per nuove imprese, e una campagna di comunicazione. Il team delle neo aziende deve essere necessariamente formato da persone che non si sono ancora costituite in società e che abbiano un'età compresa tra  diciotto e i trent'anni.
 
Durante la cerimonia di premiazione è stata presentata l'edizione 2016. Le iscrizioni saranno aperte dal 13 Gennaio al 20 Aprile 2016. L'annuncio dei finalisti sarà invece dato il 31 Maggio. Categorie? Internet of things, ovvero progetti di connessione tra tecnologia e oggetti di uso quotidiano, Low Carbon City, che ha come obiettivo migliorare la vivibilità della città attraverso lefficienza energetica e trasporto urbano più eco-sostenibile e efficiente. L'ultima sezione si chiama invece Sharing Economy, cioè creazione di nuove piattaforme social in grado di mettere in contatto persone per condividere, scambiare, vendere beni e servizi. In tal modo si generano benefici economici e sociali per la collettività.
 
Giovani inventori, fatevi avanti! Potreste essere i prossimi  a  fare la differenza.
 
Irene
 
Leggi anche :
 
 
Iscriviti al canale YouTube >>>
 
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi