Impresa: come usufruire del blocco della quota capitale del mutuo?

Buone notizie per chi ha un’azienda. Infatti, l’Abi (Associazione Bancaria Italiana) e le associazioni di categoria hanno rinnovato l’Accordo per il Credito, prorogandolo al 2017. L’iniziativa è indirizzata alle PMI che, al momento della presentazione della domanda, non siano in condizioni di sofferenza e non abbiano esposizioni scadute da più di 3 mesi.
 
Quali possibilità offre, in concreto, alle aziende, il suddetto Accordo? Proviamo a fare il punto.
 
Sospensione e allungamento dei finanziamenti. Chi ha acceso un mutuo o un leasing, potrà prorogarlo per un massimo di quattro anni e sospendere il pagamento della quota capitale per 12 mesi.
 
Sono previsti, inoltre, investimenti finalizzati a rafforzare le imprese nonché lo smobilizzo dei crediti vantati nei confronti della Pubblica Amministrazione. Questa operazione consiste nella cessione a banche  o imprese di factoring di crediti derivanti da vendita con pagamento dilazionato.
 
«Tra ottobre 2013 e maggio 2015 accolte complessivamente 44.554 domande di sospensione del pagamento delle rate, per un controvalore complessivo di debito residuo pari a 15,6 miliardi di euro e una maggior liquidità a disposizione delle imprese di 1,9 miliardi». Così Abi, in un comunicato stampa. «Si ricorda che l’Accordo consente di sospendere anche i finanziamenti che hanno già beneficiato di tale strumento negli anni passati, con la sola esclusione di quelli per i quali la sospensione è stata richiesta nei 24 mesi precedenti».