Il Cricket e l'Italicum

Il Cricket è uno sport decisamente poco comprensibile.
In realtà, in una gara in cui una singola partita puo' durare anche 10 giorni di fila, la vera competizione non e' tra le squadre in campo, ma tra i giocatori e gli spettatori sugli spalti.
Chi , per noia, sfinimento, malattia o morte, molla per ultimo, vince la partita.
I giocatori, essendo piu' allenati, vincono quasi sempre, gli spettatori, afflitti da raffiche di incontenibili sbadigli, spesso sono ricoverati con le mascelle slogate.
Non so perche', ma, se penso alle vicende dell'Italicum, questo e' il paralleo che mi risulta piu' naturale.
Abbiamo 630 giocatori in campo, pagati con ingaggi degni dei campioni di Cricket, e che si tirano dietro in questo perder tempo gli altri stipendi d'oro dei 1.500 dipendenti della camera, che, in base a regole incomprensibili, si azzuffano per argomenti altrettanto incomprensibli.
Noi, solo utili idioti che pagano salatissimi biglietti per stare sugli spalti ad assistere ad un gioco di una noia mortale.
L'unica cosa certa e comprensibile, e' che, nel caso non passasse l'Italicum e cadesse il governo, 413 dei 630 deputati, quindi una maggioranza assoluta trasversale a qualsiasi appartenenza politica, se ne andrebbero a casa senza vitalizio perche' non maturerebbero i 5 (cinque) anni necessari per averne diritto.
 
C'e' qualche dubbio su come si risolvera' questo inutile e sconfortante psicodramma?
A questo punto della legislatura, con il vitalizio in bilico per 413 deputati, Renzi potrebbe pure proporre l'importazione dei Panda a scopo venatorio, la grazia per Cesare Battisti, l'adozione forzosa di un Rom da parte di ogni cittadino, l'abbattimento del Colosseo, l'obligatorieta' del calpestio delle aiuole cittadine o la cessione della Sicilia all'ISIS, che nessuno, al di la di qualche disgustoso coccodrillesco piagnisteo televisivo, avrebbe dubbi nel scegliere tra i propri ideali e l'eterna rendita vitalizia.
 
Questi sono i giocatori e, quella di chi afferra per primo il codino del vitalizio, e' la nobile gara in campo.
630 depuati e 1.500 dipendenti, fanno 2.130 persone a cui da anni paghiamo stipendi da nababbi, e a cui , ancor peggio, pagheremo vitalizi da nababbi, per spostare in una legge una vigola, di cui, sono certo, non gliene puo' frega' de meno a qualcuno, avanti o indietro di qualche centimetro.
Datemi un biglietto per gli spatli di uno stadio da Cricket, ma solo a patto che accettiate in cambio il mo bigleitto di cittadino per gli spettacoli che ha in cartellone il nostro Parlamento.
 
tratto dalla pagina FB di Francesco Merenda
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi