I corsi di laurea che tutti vorrebbero. O no?

Uno dei temi maggiormente dibattuti oggi è la scelta dell'ʼuniversità.
La domanda più frequente sembra essere: «qual è il percorso di studi con cui un giovane trova più facilmente lavoro?» .
 
 
 
Persa nella Rete, mi sono imbattuta in un articolo intitolato “Le lauree più strane nel mondo”. Incuriosita, ho continuato a leggere.  I seguenti corsi si trovano perlopiù negli Stati Uniti, e i campi di interesse sono alquanto eterogenei.
Ai primi posti quanto a stravaganza, sono senza dubbio Scienze mortuarie, Bowling management, e Scienze della pesca. Ritengo interessanti anche lo studio di Impacchettamento, Comicità, e persino la possibilità di laurearsi in Casinò management.
Questi profili possono apparire bizzarri, ma sembrano prediligere la specializzazione, come se si trattasse di formazione post laurea.
 
E se valorizzare competenze così peculiari fosse l'investimento giusto per trovare un’occupazione? Il mercato cerca infatti figure sempre più qualificate. Così, in poco tempo sono stati attivati corsi fino a vent’anni fa erano impensabili. Basti pensare a Scienze motorie e sportive, nata alla fine degli anni Novanta. 
 
 
 
Sarà possibile un giorno vedere anche qui laureati in Comicità?
 
 
 

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi