Sensibilizzare al trapianto? Bisogna indossare i panni dell'altro...

Jeans nascosti da anni nell’armadio

green-ribbon-vestitiMaglioni appallottolati, vestiti finiti nel dimenticatoio. Quanti abiti continuiamo a tenere nei cassetti a prendere polvere e infine, durante un raptus di ordine e pulizia, buttiamo senza pensarci troppo su?

A qualsiasi persona o cosa andrebbe data una nuova occasione. E quelli di Sogo Omiya, marchio di moda giovanile e Green Ribbon, onlus a scopo solidale, lo sanno bene. Per questo hanno creato Second Life Fashion, progetto di recupero di tessuti usurati che nasconde un "cuore" più profondo. 

Una camicia con una manica strappata? Può essere combinata con il pezzo di un’altra, creando un capo assolutamente unico e nuovo.

Vestiti trapiantati

Secon-life-fashionUna catena di abiti e un’associazione a favore del trapianto di organi: cosa c’entrano l’una con l’altra? Più di quello che pensiamo.

Infatti, simbolicamente, impiantare il pezzo di un capo d’abbigliamento in un altro, magari danneggiato o strappato da qualche parte, regala al vestito un nuovo aspetto, magari anche migliore del precedente.

 

Il meccanismo è semplice: i “trapianti” sono gratuiti. Bisogna solo prendersi a carico le spese di spedizione. Si fa una foto al vestito da riparare e si invia il capo all’azienda. In poco tempo le abili mani dei sarti lo trasformeranno in un abito trendy. Ad operazione conclusa si potrà scegliere se tenerlo per sé o donarlo.

Donare per credere

trapianto-pelucheObiettivo? Far riflettere e persone sull’importanza del trapianto di organi. Nel 2016 sono state fatte appena 338 operazioni; 13,534 invece le persone che dal maggio 2017 sono in lista d’attesa.

Non è la prima volta che l’associazione Green Ribbon veicola l’attenzione su questo tema. L’anno scorso infatti aveva promosso un’adorabile campagna a favore del trapianto di organi infantili in cui parti di vecchi peluche andavano a rimpiazzare pezzi mancanti di altre. Il risultato è stato la creazione di nuove, coloratissime, specie.

Il trapianto è un atto d’amore e di profonda empatia che può cambiare molte vite. In primis quella dei donatori.

irene-caltabiano

 

di Irene Caltabiano

 

·      
 

 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi