Facebook verso il teletrasporto

Sviluppare una tecnologia per la realtà virtuale in grado di ingannare i sensi: questa la nuova creazione del team Zuckerberg. La miliardaria azienda vuole costruire un dispositivo che consenta di essere ovunque si vuole, indipendentemente dai confini geografici. «L’invenzione vorrebbe essere diffusa da qui a dieci anni» ha dichiarato Mike Schroepfer,  il  CTO ( Chief Technology  Officer) del celebre social network, in occasione del Dublin Web Summit (importante conferenza annuale sulle nuove tecnologie). 
 
I fan di Star Trek purtroppo rimarranno delusi. Niente di  così fantascientifico per tale meccanismo, che  non è altro che un potenziamento di Oculus Rift, un visore per la realtà virtuale. Il congegno è stato creato dalla società Oculus VR, acquisita l’anno scorso da Facebook per due miliardi di dollari.
 
La commercializzazione del dispositivo è attesa per il 2016. Schroepfer ha annunciato anche passi in avanti sul fronte dell’intelligenza artificiale. L’obiettivo è infatti programmare i computer per il riconoscimento di oggetti e impostare la decodificazione del linguaggio verbale. Rendere insomma la tecnologia sempre più immersiva.
 

 
Leggi anche:
 
 
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi