Depressione: può dipendere in parte dall'alimentazione?

La depressione è una problematica connessa ai disturbi dell’umore. 

depressione-1Secondo lo European Study of the Epidemiology of Mental Disorders, in Italia la percentuale è dell’11% e colpisce prevalentemente le donne (soprattutto durante il periodo post partum o pre-menopausa). Un disturbo molto comune ma anche parecchio sottovalutato.

Ma perchè si manifesta?Il Ministero della Salute afferma che alle volte è conseguenza di un evento drammatico dal punto di vista familiare o economico-sociale, che sia un lutto o gravi difficoltà economiche; altre volte invece è difficile riscontrare un motivo.

Quali sono i sintomi?

depressione-4

Sempre secondo il sito del Ministero della Salute la depressione si manifesta con “umore caratterizzato da sentimenti ditristezza e sensazione di vuoto interiore, perdita di interesse, sensi di colpa, disturbi del sonno e dell’appetito, astenia e scarsa capacità di concentrazione“.

Non solo si hanno risvolti sulla vita sociale, perché si tende ad allontanare gli affetti, ad avere un rendimento più basso nell’attività lavorativa, ad abbandonare hobby e attività fisica, ma ha chiari effetti anche sull'appetito. Peraltro, si manifesta una maggiore propensione alla malattia, soprattutto durante i cambi di stagione.

Quali conseguenze?

alcol-6Purtroppo chi è vittima di depressione tende ad isolarsi, sfociando in abuso di alcool, droghe, farmaci e, nei casi più gravi, nel suicidio. Riconoscere i sintomi nelle persone che ci sono accanto o chiedere aiuto sono due azioni fondamentali per infondere coraggio alle vittime.

Aiutarsi con la giusta alimentazione

In molti sottovalutano il potere del cibo, che può rappresentare talvolta una medicina naturale. Anche in questo caso alcuni suggerimenti potranno risultare utili per colmare eventuali carenze e ridurre cibi che potrebbero interferire negativamente con l’assorbimento di nutrienti essenziali. Scopriamo insieme a cosa fare attenzione.

 

1)  Innanzitutto ad un' eventuale carenza in:

  • vitamina B12, o cobalamina, presente in pesce, uova, carne e formaggi
  • acido folico, contenuto nel lievito di birra, fagioli, germe di grano e soia
  • acidi grassi omega 3, definiti essenziali, che possiamo ritrovare in particolare nel pesce azzurro

la mancanza di questi nutrienti comporta problematiche a carico del sistema nervoso.

cioccolato

2.     Alcool: non bisogna fare attenzione solo all’abuso, ma anche al consumo abituale di qualsiasi tipologia. Gli alcolici, peressere metabolizzati, rubano al corpo diverse sostanze nutritizie, privando il nostro organismo di quest'ultime

3.     Coccolarsi con il cioccolato, elisir del buonumore. Senza esagerare, ma un quadratino (magari di fondente), è davvero un piacevole momento che potrete regalarvi!

Il mio consiglio? Evitare situazioni di ipoglicemia, in quanto il nostro cervello, per poter funzionare, richiede energia che deriva  dagli zuccheri. Non digiunate. Sentirete più forza e sarete maggiormente in grado di reagire ad ogni situazione.

E ricordate: da oggi la salute viaggia dal web alla vostra tavola!

 

di Marina Putzolu

 

 
 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi