Con la cultura si può ancora mangiare?

Forse con l’istruzione non si può più fare un lauto pasto , ma di sicuro ci si fa branding. Sembra che, nonostante i pareri dei più scettici, mostre e musei siano ancora mete di interesse, con formule meno comuni del biglietto d’entrata.
 
Blogmeter, osservatorio mensile che rivela le migliori aziende su Facebook e Twitter, ha pensato di raccogliere dati sulle migliori attività nel settore educazione e cultura.  I parametri presi in considerazione sono engagement e nuovi followers. La statistica è stata realizzata  su un range di 150 pagine ufficiali, selezionate in base all’interesse e alla rilevanza.  L’analisi è stata integrata con segnalazioni di mercato.
 
I leader, per quanto riguarda la diffusione di stampo zuckerberghiano, sono il Guggheneim di Venezia come appeal, e Skuola. Net per nuovi fans. Il successo della pagina del museo è dovuto probabilmente alla mostra su Pollock tenutasi lo scorso febbraio. In tema troviamo anche la Biennale di Venezia  che si piazza seconda per numero di followers, mentre Treccani.it risulta particolarmente attrattiva  grazie alla diffusione di aforismi, citazioni e rubriche come #Accadde oggi. La terza posizione del podio spetta invece a Psicologia Psicoterapia Italia , prima e-learning community nostrana per formazione nel campo.
 
Un dato interessante è la presenza di università sui social network. La sofisticata Bocconi detiene il primato, seguita a ruota dal Politecnico di Milano. Quarte e quinte in classifica per nuovi adepti sono invece  Lumsa e Università di  Torino. Skuola.net si piazza nuovamente in classifica, a pari merito con la facoltà più chic di Milano, condividendo spesso consigli, idee e video sul mondo scolastico.
 
Twitter invece  incorona il CICAP ( Comitato Italiano per il Controllo della Affermazioni sul Paranormale) per engagement e seguito. Sembra invece che le istituzioni universitarie siano totalmente assenti  sul popolare social, dimostrando di preferire Big F per la diffusione di contenuti. 
 
Successivamente troviamo Circolo Lettori, che realizza numerose attività culturali on line .  Treccani.it e Skuola. net si distinguono ancora per frequenza di “cinguettii”. In seconda posizione  dopo i re del paranormale c’è il Maxxi di 

Roma. Tale  interesse è probabilmente stato generato  dall’iniziativa #Askacurator, attraverso cui lo staff del museo si mette  a disposizione degli utenti  rispondendo alle loro domande. Una terza posizione infine spetta a Critica Letteraria, blog collettivo che appassiona il popolo della rete con mini recensioni e frasi tratte da libri.

Conforta pensare che il web non sia solo il regno delle sciocchezze e l’universo dei gattini.
 
 
Leggi anche:
 
Iscriviti al canale youtube >>>
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi